PRENDRE PARTOUT
METTRE CHEZ-NOUS
____________

23 novembre 2007

re ponticello ha abdicato

Rai delle 12.00, comunicato del Comune di Aosta: "avevamo scherzato, si trattava di un esperimento, si ripristina il passaggio dei veicoli attorno all'arco d'Augusto."
Traduzione in italiano: "dato che la nostra genialità aveva prodotto l'intasamento costante di tutto il traffico in uscita dal centro storico in direzione nord-sud e ovest-est, abbiamo dovuto fare marcia indietro..."
Che si trattasse solo di un esperimento è stato per due settimane il terzo segreto di Fatima del capoluogo. Solo ora, con l'autorizzazione del Vaticano, viene rivelato ai cittadini.
Chiedere scusa no...?

(cliccare sulla foto per ingrandire: lo stato, dopo soli cinque giorni, dell'angolo sud-est del ponticello, percorribile indenni solo con Smart o al massimo Panda, impercorribile comunque dagli autobus. Il ponte sarà intitolato a San Bonus-Malus, protettore dei carrozzieri. Tra coloro che indovineranno quanti veicoli si sono rifilati la fiancata sarà sorteggiato un aperitivo al Caffé Nazionale con l'assessore competente)

11 commenti:

  1. Non ci posso credere, quanti soldi spesi malamente, ma è mai possibile che Aosta sia in uno stato di così alto degrado per quanto riguarda la viabilità? ma si rendono conto che i soldi spesi per tali opere sono dei cittadini valdostani tutti? ma si rendono conto che con questi soldi in un'altra qualsiasi città del nord italia si sarebbe fatto un parcheggio pluripiano che se non altro avrebbe risolto il problema parcheggi in centro? la corte dei conti dovrebbe chiedere i danni agli amministratori del comune di Aosta, perchè non si possono spendere dei soldi pubblici in questo modo!! sono valdostano, mi spiace doverlo dire, ma adesso basta, Aosta è diventata impossibile da vivere.

    RispondiElimina
  2. La cosa triste è che nessuno pagherà per gli errori commessi.
    Anzi, mi sbagliavo, hanno pagato gli aostani e limitrofi!

    RispondiElimina
  3. Alberto Grisero - Aosta23 novembre 2007 17:07

    Eppoi, quando io mi permetto di scrivere che siamo una "provincia delle banane", il Presidente del Consiglio Regionale prende carta e penna per parlare, su La Stampa, dei "vrais valeurs valdotains"! Come vogliamo commentare lo spreco di denaro pubblico utilizzato per costruire l'inutilissimo ponte nuovo? Mi raccomando, cari corregionali, continuiamo ad annacquarci il cervello con la battaille des reines e tutto l'armamentario di demagogia in salsa valdostana, tanto, l'importante è avere la benzina in esenzione fiscale, vero?!

    RispondiElimina
  4. Grimod, il flagello di Aosta23 novembre 2007 17:22

    E questa non è che la punta l'iceberg! Immaginate cosa accadrà quanto, con il nefasto allargamento ad est dell'ospedale, verrà chiuso viale Ginevra, parte del traffico verrà deviato su via Adamello (con l'impattante costruzione di un terrapieno di alcuni metri, su un giardino privato di un condominio, espropriato senza problemi), costruendo una strada a due corsie che si immette, grazie alla solita rotonda costruita all'incrocio con corso Saint-Martin de Corléans, su via Monte Vodice, per arrivare, rapidi, in piazza della Repubblica! Ulteriori commenti sono superflui: questa amministrazione comunale, ed in particolare il sindaco Grimod e l'assessore (ombra) Follien (sappiamo tutti che Grimod continua ad essere il vero assessore) sono disastrosi!!! Anche se alle ultime elezioni comunali hanno ottenuto il mio voto, alle prossime, se ci sarà uno schieramento alternativo adeguato, con progetti seri e concreti per la viabilità (e la vivibilità) cittadina, non lo otterranno sicuramente!!

    RispondiElimina
  5. M. alberto si la nôtre est la province des bananes pourquoi tu t'obstines à rester ici? C’est pourquoi tu es terriblement habitué par ce fruit ? et justement ici tu en trouves en abondance?

    RispondiElimina
  6. bruno courthoud23 novembre 2007 22:00

    "C'est pourquoi"?
    Giù le mani dal francese! Parlate e scrivete come mamma vi ha insegnato! Rispettate le lingue straniere, se non le conoscete. Lasciamo poi perdere la sintassi.

    RispondiElimina
  7. bruno courthoud25 novembre 2007 14:12

    i soldi spesi malamente sembrano pari a 3 milioni di euro, cioè 6 tornate referendarie come quella appena conclusa (500.000 x 6 = 3.000.000) pari a 5 x 6 = 30 proposte legislative.
    Provo ad indovinare il numero di auto richiesto da Eddy: 69.
    Se ho indovinato lascio volentieri a Eddy, in compagnia dell'assessore (in)competente (non è il vicesindaco? o è solo un'ombra?)l'aperitivo che avrei vinto.

    RispondiElimina
  8. Alberto Grisero - Aosta25 novembre 2007 18:09

    Egregio anonimo francofono, quando voi baccani non sapete più che cosa rispondere, tirate fuori la solita minchiata di sempre (dimenticandovi di tutto quel che ci dovete): pensi un po' se fossimo Noi Italiani a cacciare voi valdostani dalla Valle d'Aosta!

    RispondiElimina
  9. potremmo moderare i termini?
    Le offese sono come il quorum: uccidono il dibattito politico spostando l'attenzione dai problemi reali ai problemi personali.

    RispondiElimina
  10. Scusami Eddy ma è ora che dai una calmata questo fascistello.

    RispondiElimina
  11. Alberto Grisero - Aosta26 novembre 2007 15:57

    Egregio Francesco dal nome francofono, è evidente che sto facendo del sarcasmo, anche perché non vedo in quale altro modo potrei rispondere a certe considerazioni sprovvedute. Ad avere l'astuzia per capirlo, però...

    RispondiElimina