PRENDRE PARTOUT
METTRE CHEZ-NOUS
____________

23 giugno 2008

dimenticavo: erano le terme (indovinello 1)

all'anonimo enigmista: bravo, sono proprio le terme di Saint-Vincent, simbolo di una politica turistica dove il retro non è mai coerente con la facciata.
L'anonimo ha vinto la pubblicazione su appropò di una miniserie di foto che documentano la struggente bellezza di questo monumento al termalismo e alla manutenzione ordinaria.
La serie vallechevorrestivallechehai non si ferma certo qui.

17 commenti:

  1. Alberto Grisero - Aosta23 giugno 2008 16:10

    Io continuo a ripetere che, fino a quando ci terremo questa classe politica "bovino-caprina", il turismo (e non solo quello), in Valle d'Aosta, non verra' mai valorizzato: se qualcuno ha delle idee, a tale proposito, si faccia avanti.

    RispondiElimina
  2. Però non è giusto.
    Nei mesi ha messo sul suo sito un sacco di roba che testimonia la presenza di cattivo gusto, pressapochismo e trascuratezza ed adesso ci presenta questa foto.
    Se lei fosse obiettivo dovrebbe, a lato, presentare alcuni degli esempi di buone realizzazioni di cui certo la Valle non è carente e di cui certo non le mancano le fotografie.
    Non voglio negare la presenza di porcate ma vorrei che l'immagine che si dipinge fosse un po' più imparziale.
    Paysan

    RispondiElimina
  3. Alberto Grisero - Aosta24 giugno 2008 16:12

    Cattivo gusto, pressapochismo e trascuratezza? In questo mondo, tutto � relativo, egregio Paysan! In questo forum, sono spesso state scritte cose scomode, per il "regimetto delle banane valdostane" ed io mi auguro che possa continuare ad essere cos� anche se ho qualche dubbio, in merito: le notizie che arrivano, circa un possibile dialogo, tra l'Union Valdotaine ed il Popolo delle Libert� non promettono nulla di buono a chi, come il sottoscritto, vuole continuare a dire delle verita' scomode. Lo dimostra, anche, la scelta di Eddy Ottoz, sui commenti da censurare!

    RispondiElimina
  4. Paysan, paysan, il bello è che lo sport nazionale è cercare le porcate e sopratutto non cercare di sensibilizzare con stile o con garbo chi può fare qualcosa per cambiare. La sciatteria è diffusa, purtroppo, a partire da rispetto della toponomastica anche da parte delle istituzioni. Ma qualcosa si potrebbe fare anzichè solo infierire, vero Eddy? Poi si parla di "politica" turistica quando il problema è la riappropriazione a tutti i livelli di un sano amor proprio di gruppo e di meno egocentrismo se inteso come dileggio degli altri.
    Comunque passi positivi io ne ho visti alla stazione di Verrès con un recupero di immagine coordinata.

    RispondiElimina
  5. bruno courthoud25 giugno 2008 00:29

    non è bene nascondere la polvere sotto il tappeto, la casa sembra pulita, ma in effetti è ancora più sporca. Le "buone realizzazioni" (?) le conosciamo tutti (per Aosta basta ricevere a casa la pubblicitaria Aostainforma, ad es.), la polvere meno. Eddy, facci vedere qualcos'altro, ad es., lo stato stupendo del complesso già industriale di Chavonne, a Villeneuve, da decenni di proprietà regionale, la quale, nonostante studi e ristudi, non sa proprio cosa farne (mancano forse soldi? o idee?). O qualcosa di tuo gradimento, ovviamente.
    Paysan Termal

    RispondiElimina
  6. paysan,facciamo così:
    1 - invece di lanciare accuse a vanvera, fai qualche esempio concreto dei miei "cattivo gusto, pressapochismo e trascuratezza";
    2 - facci un esempio di "buon gusto, non rigore e non trascuratezza" della gestione del turismo in valle;
    3 - commenta le immagini (restiamo ai fatti) invece di sfuggire il discorso;
    4 - dicci se si timola il sistema al miglioramento denunciandone le magagne oppure lodandolo servilmente.
    Facci sapere.

    RispondiElimina
  7. Ciao Eddy; suggerisco un link interessante www.telealpi.it, hanno recentemente messo in linea una serie di documentari (sono sette) sui Walser della Valle del Lys. Li trovo ben fatti, realistici nei contenuti, belle musiche, belle immagini. Ecco un'opportunità in più per scoprire il patrimonio culturale di una regione, in questo senso, unica. Consiglio a tutti di andarseli a vedere, sono sicuro che per molti la realtà della Walsergemeinschaft è sconosciuta...
    Ciao da Ouistreham
    Philippe Kieffer

    RispondiElimina
  8. Nado de Gressan25 giugno 2008 07:47

    Paysan, uhalim. Qualcosa il primo escluso di tutte le liste deve scrivere. Sennò che tiene il forum aperto a fare? Lo aveva aperto per farsi campagna elettorale e non è servito a un beato c. Adesso magari folgorato sulla via di Gae Aulenti o Renzo Piano fonderà un suo movimento: quello del tiro alla peuppa!!

    RispondiElimina
  9. fatto, Philippe,
    a destra nella sezione "collegamenti"

    RispondiElimina
  10. grazie nado, un cicchetto di livore alla mattina fa sempre bene, d'altra parte capisco che non sei capace d'altro, con qualunque pseudonimo ti presenti.
    Potresti sempre spiegare il riferimento a Gae Aulenti e Renzo Piano, da solo non ci arrivo. Che questo sia stato un blog elettorale lo lascio giudicare agli altri: mai visto un simbolo elettorale, un logo di partito? Mai visto un appello al voto? o altra roba del genere? Prova con argomenti più solidi.
    In sintesi: che cazzo dici?
    Permettimi, a tuo proposito, di citare Ennio Flaiano: un cretino illuminato da lampi di imbecillità.

    RispondiElimina
  11. Flaiano ha pure scritto: "Se ne andò lasciando un vuoto colmabile".

    RispondiElimina
  12. touché... bravo! Qualora non anonimo saresti stato bravissimo.

    RispondiElimina
  13. bruno courthoud25 giugno 2008 12:11

    il medico, per curare, se vuol essere un buon medico, deve guardare quello che non funziona, che non va, non quello che va. Idem idraulico, ecc. Abbiam bisogno di buoni medici, buoni idraulici, ecc . La pubblicità lasciamola a Mike Bongiorno, Mediaset, ecc. Ne siamo però stufi.

    RispondiElimina
  14. Quando ho scritto:
    "Nei mesi ha messo sul suo sito un sacco di roba che testimonia la presenza di cattivo gusto, pressapochismo e trascuratezza"
    non volevo dire che attribuisco a Lei queste caratteristiche, volevo dire che Lei ha pubblicato cose che testimoniano la loro presenza in chi decide.
    Ritengo però che chi decide abbia anche deciso delle cose buone (e non mi interessa farne l'elenco, basta farsi un giro per la Regione).
    E' per questo che mi parrebbe più serio riequilibrare un po'.
    Nessun attacco o accusa a Lei, spero di essermi spiegato.

    PS: visto che le due elezioni sono ormai andate, perché non ci fa il regalo di togliere la moderazione, così potremo dibattere più piacevolmente.

    Paysan

    RispondiElimina
  15. Tubie de Sen Marci25 giugno 2008 17:30

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  16. ho eliminato il post precedente perché da denuncia. Se volete farvi denunciare, cari anonimi, tubi or not tubi, fatevi un blog vostro e vomitateci sopra quello che volete, ma sotto la vostra responsabilità, non la mia.
    un po' di coraggio non guasterebbe.

    RispondiElimina
  17. Alberto Grisero - Aosta26 giugno 2008 16:08

    Tutto sommato, credo sia meglio che, "Approp� rimanga filtrato com'� dallo scorso mese di marzo: almeno, cos� si evitano i messaggi da querela, come quello che Eddy Ottoz ha appena eliminato.

    RispondiElimina