PRENDRE PARTOUT
METTRE CHEZ-NOUS
____________

6 novembre 2007

mac vorrebbe traslocare

iMac 20", processore intel core duo, 2Ghz, ram 2GB, hd 250GB, Mac OS X 10.4.10 (tiger), tastiera italiana o internazionale a scelta, telecamera incorporata, imballo e accessori, un anno di vita, qualsiasi prova, abita a Saint-Christophe, fatturabile a 900 euro+iva, consegna praticamente immediata, pagamento cash. Educato, mangia poco, non sporca.
Astenersi windows-dipendenti.
(è il mio, se interessa, commentare sotto)

72 commenti:

  1. A cosa union serve ?

    RispondiElimina
  2. Alberto Grisero - Aosta6 novembre 2007 16:42

    Oggi il computer ha sostituito la penna del giornalista ed è un grande maestro del giornalismo (lo dico senza retorica), quello che ci ha appena lasciati: Enzo Biagi era veramente un modello per chiunque avesse l'intenzione di dire e di scrivere con eleganza delle verità scomode. Certo, Berlusconi l'ha fatta un po' grossa a metterlo sullo stesso piano di un provocatore di estrema Sinistra come Daniele Luttazzi.
    E i caproni dell'Union Valdotaine imparino da lui (insieme a qualche "bolscevico del Galletto")cosa vuol dire avere la schiena dritta ed accettare chi la pensa diversamente.

    RispondiElimina
  3. dom perignon,
    Renato Pozzetto direbbe: tipo "computer", ma meglio.

    RispondiElimina
  4. Ciao Eddy, non ti sembra elevato il prezzo?
    P.S. hai provato il "leopardo"? Fantastico neh??
    Ciao

    RispondiElimina
  5. non ho ancora provato leopard, aspetto l'uscita della release 10.5.1.
    Il prezzo? Mi pare ok, attorno al valore di mercato.
    O no?
    Preferiresti un'asta à la eBay?

    RispondiElimina
  6. Ma è un macintosh , so cos'è !

    RispondiElimina
  7. Ma è un macintosh , so cos'è !

    RispondiElimina
  8. Perchè 2 volte ?

    RispondiElimina
  9. a blogger's prob, I suppose.

    RispondiElimina
  10. bruno courthoud6 novembre 2007 23:31

    mi astengo: non perché sia un appassionato di windows (finestre?), ma perché sono un po' tonto in materia, e allora seguo i consigli di chi la sa più lunga di me: pas de sens, pas de vote (così mi ha detto Césal).

    RispondiElimina
  11. secondo Umberto Eco Mac è cattolico e Windows è protestante.

    RispondiElimina
  12. Invece secondo me il mac si usa, Windows si bestemmia!! :-))
    Cmq, caro Eddy, (posso darti del tu?) secondo me dovresti venderlo sui 900 ivati....piccolo consiglio da mac user...Senza offese, néh!! E poi, non aspettare la release 10.5.1 - Installa che vai via liscio come l'olio...CIAO
    Lo

    RispondiElimina
  13. accetto offerte, ma per non scatenare un'asta, potete inviarle a eddyottoz@gmail.com
    se invece l'asta vi piace, lasciatele pure qui nei commenti.
    se infine nessuno è interessato, no problem, ne email né asta.

    Incidentalmente ho anche un'altro mac da vendere:
    iMac 20"
    processore power pc G5
    clock 1,8 GHz
    hard-disk 150MB
    ram 1GB
    sistema operativo OS x 10.3.9
    senza telecamera
    dovrebbe avere tre anni (devo verificare)
    perfetto, qualsiasi prova
    600 euro ivati (500+iva)
    con la suite Adobe classica (non universal binary code)Acrobat distiller, Illustrator, Photoshop, Indesign ecc. funziona anche meglio di quello con il processore intel, che è superiore con i software riscritti per x86.

    RispondiElimina
  14. Alberto Grisero - Aosta7 novembre 2007 16:14

    Chiedo scusa, egregio Eddy Ottoz, ma io preferisco utilizzare il suo forum per parlare di argomenti un po' più "pregnanti" rispetto al suo computer: ieri sera, per esempio, sono andato in un bar del centro di Aosta a prendere l'aperitivo e mi sono messo a chiacchierare con alcuni clienti. Finché si trattava di dire le solite baggianate su Juve, Milan ed Inter, tutto è filato liscio (cosa non del tutto scontata, da un anno e mezzo a questa parte!) ma quando il discorso è caduto sui referendum regionali del 18 novembre, il proprietario del locale, imbarazzatissimo, ci ha invitati tutti e quanti ad uscire: "Qui c'è altra gente che non è interessata a questi argomenti", è stata la sua illuminante risposta. Io non so si tratti di puro servilismo, di vera convinzione o di reale paura (sic!) ma se in Valle d'Aosta siamo a questo punto, mi pare assolutamente indispensabile andare massicciamente a votare. L'obiettivo è, ovviamente, abbattere il regime delle banane che, sin dal dopoguerra, imperversa in questa regione. Personalmente ho trovato simpatizzanti, sia di Destra che di Sinistra, pronti a schierarsi per il SI' a tutti e 5 i quesiti.

    RispondiElimina
  15. se le cose sono andate nel modo da te descritto, si tratta di un episodio assolutamente deplorevole.

    RispondiElimina
  16. Alberto Grisero - Aosta7 novembre 2007 17:11

    D'accordo, ma poniamoci tutti e quanti un interrogativo: la colpa è del barista (che in quel caso non era un "intellettuale"!) o del clima che il suo ex Partito ha creato in Valle d'Aosta?

    RispondiElimina
  17. venditore di foto di ben gurion a teheran7 novembre 2007 17:45

    Il commento di eddy delle 16.25 si presta a due commenti . In senso stretto è ineccepibile . In senso lato , meno : pare quasi che eddy sia stupito che possano succedere bestialità del genere . Sono all'ordine del giorno , non dico questa in particolare , ma altre porcate riconducibili allo stesso filone . Ovviamente eddy può non sapere essendo sostanzialmente un allineato che vive in paradiso , ma agli inferi , e in parte anche in purgatorio , di maialate figlie della paura ne succedono a trizzeffe , tetrazzeffe e pentazzeffe . Camuffati da pisquano e gironzola con me : ti faccio toccare con mano come gira la paura in valle .

    RispondiElimina
  18. Grisero scendi dalla luna antirossonera! con le baggianate inventate per l'occasione, non sei credibile,o meglio fai godere solo chi crede che la politica valdostana sia solo una questione di quattro frequentatori di blog,incazzati per motivi che sono sempre "Strettamente personali"

    RispondiElimina
  19. bruno courthoud8 novembre 2007 00:27

    la paura è palpabile dappertutto con mano; esperienza personale diretta successiva a "interviste" confidenziali: io andrei anche a votare ma mio figlio lavora con ... è autista di ... spera di entrare a ... devono rinnovargli il contratto a ... . Provare per credere. Oppure, sentendo parlare di referendum, la gente svicola, o non parla o al massimo dice mah! (es. personale ospedialero, dove trascorro buona parte delle mie giornate in questo periodo).
    Beppe Grillo, nel suo blog, ha giustamente portato all'attenzione nazionale questo primo referendum propositivo, evidenziando ovviamente la posizione "partitocratica" degli astensionisti e la relativa carica antipolitica.
    Altri blog riportano le dichiarazioni di Caveri nel 1991: ma cosa gli è successo? Ha perso la memoria? E' successo qualcosa che lo ha fatto ricredere e ritornare sui suoi passi? Una profonda crisi di coscienza?
    Prima ci approvano a larga maggioranza una legge che ci consente di legiferare e poi, alla prima occasione, ci dicono di non andare a votare.
    Buttiamoli tutti a mare (dopo aver votato). Non vogliamo aver più niente a che fare con persone simili, ipocrite e false (oggi dicono una cosa e domani l'esatto contrario).

    RispondiElimina
  20. Mamma che livello... Pazzaglia pensaci tu!!! E porta anche Catalano!!!!

    RispondiElimina
  21. s.m. --- manager ferrari crash test8 novembre 2007 09:09

    Anonimo , delle due l'una : o hai gli occhi foderati di prosciutto di san daniele oppure hai la tessera union in tasca .

    RispondiElimina
  22. Intanto quello che non riesco a capire è questa storia del quorum. Negli USA se ci fosse un quorum verrebbe invalidata la maggior parte delle consultazioni elettorali. Porca miseria, quando si deve decidere una cosa è privo di senso stabilire che se non si presenta alla riunione un certo numero di persone sia impossibile decidere. Chi partecipa decide, e si decide a maggioranza.
    Poi mi fa veramente venire il vomito questa intimidazione palese dell'elettorato. Ma come si può dopo 60 anni dalla liberazione permettere che un politico affermi che girerà per le strade a cercare di convincere la gente a non votare, poi ad Aosta ci si salva ancora ma in posti come La Salle o Jovencan è sufficente che un capoccia rossonero si sieda sulla panchina di fronte al seggio per dissuadere i servi da ogni velleità referendaria.
    Non è che il gen. Eisenhower ha combattuto per niente per caso?
    TEXAS

    RispondiElimina
  23. esportatore di ghiaccioli nella terra di baffin8 novembre 2007 09:21

    Bravo TEXAS . Purtroppo troppi timori sono inveterati . Questa non è più democrazia .

    RispondiElimina
  24. finalmente iniziate ad aver paura di non raggiungere il quorum!!!! la gente inizia a capire quali siano le vere proposte che fate con questo referendum e quindi consapevolmente senza alcuna forzatuta decide di non andare a votare! manca ancora una settimana e il vostro quorum è in continua discesa, ci vediamo il 19 quando i cittadini avranno fatto chiarezza. E poi avanti fino alla primavera 2008, dove chi è serio sarà premiato dagli elettori!!

    RispondiElimina
  25. Andrea Vuillermoz8 novembre 2007 12:10

    Bravo anonimo!!! E, a proposito di democrazia... andate in Birmania o in Cina a vedere cosa vuole dire. Vergognatevi!!

    RispondiElimina
  26. sono stato più volte, anche recentissimamente, in Cina, ma non, purtroppo, in Birmania.
    Tu che ci sei stato, Andrea Vuillermoz Curiat, potresti argomentare meglio? Sono certo che non ti basi solo sul sentito dire e sul visto e letto sui media. Puoi illuminarci con esempi tratti dalla tua diretta esperienza?

    RispondiElimina
  27. esportatore di ghiaccioli nella terra di baffin8 novembre 2007 12:44

    Anonimo , ti istruisco ( e per la proprietà transitiva anche l'affondaolivotti ) : la paura dichiarata nonchè verificabile è quella di chi schiva tutto ciò che può evidenziare una posizione non filogovernativa . E'una paura indicata chiaramente come generalizzata , non cioè circoscritta al momento elettorale del 18 novembre , come tu evidenzi di non aver compreso . Per quella data , informo che ci sarà chi guarderà bene attorno ai seggi per denunciare chi facesse propaganda , o diretta o ... " atipica " . Anonimo , hai preso lucciole per lampadine . Comprensibile , considerando la tessera che hai in tasca .

    RispondiElimina
  28. venditore di posters di ben gurion a teheran8 novembre 2007 12:51

    Sul sito della regione , sotto la voce elezioni , ci sono istruzioni su tutte quelle non attinenti al referendum del 18 novembre . Comunali 2007 comprese e referendum 2006 compreso . Cosa mi dici andrea vuillermoz curiat affondaolivotti ? Pensa alla democrazia in valle e solo poi , e forse , perditi in continenti lontani .

    RispondiElimina
  29. Ho scoperto questa mattina una pagina sulle istruzioni per il referendum del 18 Novembre. Provate a vedere su www.aostaoggi.it

    Grattachecca&Fichetto

    RispondiElimina
  30. Andrea Vuillermoz8 novembre 2007 14:01

    Già il fatto che Voi possiate vomitare cazzate o cari anonimi conigli dimostra che in Valle di democrazia ce n'è pure troppa. Caro Ottoz io in Birmania ci sono stato. Era il '94. Per cui...

    RispondiElimina
  31. l'olivotto affondato8 novembre 2007 14:30

    Chi mi chiama ?

    RispondiElimina
  32. venditore di posters di ben gurion a teheran8 novembre 2007 14:41

    Aostaoggi non è il sito della regione . E' sconcertante l'utilizzo personalistico di un sito istituzionale . Questo giudizio non è una cazzata ma una verità .

    RispondiElimina
  33. lascia perdere Andrea, non hai l'impressione che hanno tutti il cervello intriso d'odio? Nessuno ha voglia di discutere seriamente,purtroppo è solo uno sputtanamento unico. Per tutto questo bisogna ringraziare il senatore,che ha messo in moto tutto questo casino,solo per motivi di rancore,non sicuramente per principi,come qualcuno qui dice. I principi costano,per fare valere i propri, bisogna rinunciare a qualcosa, ad es. andartene quando sei al potere,dopo è troppo facile!!!

    RispondiElimina
  34. Scusa Francois,
    invece di fare così potresti commentare pacatamente ciò che ho scritto? Vorrei dialogare.
    TEXAS

    RispondiElimina
  35. Scusate se ritorno sul discorso ambiente (non sono un verde) però ci sono cose che come valdostano mi fanno male, ad esempio, Eddy, cosa ne pensi della zona commerciale che troviamo all'uscita dell'autostrada di Aosta - per capirci nei comuni di Quart e St.Cristophe - i capannoni sono una cosa obrobriosa, sembra di essere in periferia di una metropoli e non di una cittadina alpina di 40.000 abitanti; non esistono regole edilizie da rispettare, basti pensare che l'unica struttura con il tetto a 2 falde (tipicamente alpina)è quella della tua famiglia. Il grave è che questo tipo di "capannoni" si sta espandendo lungo tutto l'asse della Valle centrale vedi Arnad, chambave,Jovencan oppure Morgex ecc.ecc...).Non pensi che sia il caso che l'amministrazione regionale prenda in mano la situazione ed inizi ad elaborare un "piano regolatore regionale" per questa tipologia di costruzioni? penso che la capacità di gestione del territorio lasciata ai Sindaci sia molto pericolosa, gli appetiti economici e a volte elettorali fanno si che il territorio possa essere compromesso...abbiamo la fortuna di vivere in un posto bellissimo, non lasciamo che questo sia rovinato perchè il territorio è quello che è e una volta rovinato non si può più tornare indietro. A questo proposito devo dire che il comune di Valtournenche sta lavorando bene a Cervinia, sta cercando di porre rimedio ad una situazione purtroppo molto compromessa,devo dire che gli ineterventi che l'amministrazione comunale sta facendo vanno nella direzione giusta (spostamento del distributore di carburante fuori dal centro abitato, utilizzo di contenitori per l'immondizia nascosti a terra quindi eliminazione dei cassonetti ristrutturazioni di importanti strutture ricettive secondo lo stile tipicamente montano ecc.ecc.)che è poi quello che i turisti cercano!! meno male!!

    RispondiElimina
  36. Scusa anonimo di sopra, non solo i turisti voglio questo, ma prima di tutto siamo noi resident valdostani che lo vogliamo!!! altro che se sarebbe ora che la regione prenda provvedimenti!! anche io non sono un verde, ma il bello piace a tutti e in tema di ambiente non si può dire che sia "soggettivo", un capannone in cemento armato è un capannone in cemento armato, se fosse rivestito con pietra e legno e se avesse il tetto a falde sarebbe un'altra cosa!!

    RispondiElimina
  37. esempio di "capannone" stile valdostano che piace a tutti? la cave du vin blanc de Morgex.
    (basta che non ci giriamo dall'altra parte della strada a vedere il capannone modello "cemento armato" della rivendita di materiali edili).
    Volendo si può basta volere.

    RispondiElimina
  38. Alberto Grisero - Aosta8 novembre 2007 16:28

    A proposito della "troppa democrazia" (sic!) che ci sarebbe in Valle d'Aosta secondo Andrea Vuillermoz, durante il ponte dei Santi, ho avuto un piccolo battibecco mediatico con il consigliere regionale Piero Ferraris (di cui è nota la militanza a sinistra ma non più il Partito di apparteneza): io avevo infatti scritto a La Stampa regionale, lamentandomi di come lui (e di fatto anche il presidente Perron) gestisce il forum relativo al rinnovo dello Statuto Speciale, sul sito del Consiglio. Bene, lui mi ha risposto dicendo implicitamente che non avrebbe più pubblicato i miei "sfoghi personali" (ri-sic!) e così purtroppo è avvenuto, ma ci vuole ben altro per farmi demordere.

    RispondiElimina
  39. che gli anonimi conigli siano il Ka, il doppio di non anonimi altri, Andrea Vuillermoz Curiat, nel cossighiano senso di Leoluca Orlando Cascio?
    Dicci, in Birmania simpatizzavi con il Knla o il Dkba? e dell'Nsma o del Sas south, che pensi?
    Hai approfondito i problemi delle etnie Kayin, Pwo, Sgaw, Karenni, Shan e Mon?
    Chi ha ragione, secondo te?
    E i monaci buddisti, dai media non lo si capisce, sono tutti uniti o esistono posizioni differenziate?

    RispondiElimina
  40. bruno courthoud8 novembre 2007 17:36

    fraçois (francesco) e andrea vuillermoz, osservatori per conto dell'Uv (piccola Alleanza Nazionale locale, anche terminologicamente)in questo blog:
    Pensate a quante camionate in più avrebbero a suo tempo portato nella Provincia di Aosta, prima terra italiana, caverino e gustino se fossero nati 50/60 anni prima!
    Comunque vada il referendum, il giudizio non cambia
    Esami ci coscienza
    Incarichi e consulenze a parenti, amici, amici degli amici, ecc.:
    Siamo maitres chez nous ( = Cosa nostra) sì o no)?
    Veux manipuler
    Giù le mani dal francese!

    RispondiElimina
  41. Andrea Vuillermoz8 novembre 2007 17:49

    Ogni tanto mi chiedo Eddy come mai dall'alto della tua insuperabile ed incommensurabile saccenza tu sia ancora su questa terra e non seduto alla destra (pardon sinistra) del padre?

    RispondiElimina
  42. Chiedo perdono e accetto smentite , peraltro graditissime . Voci di pueblo dicevano che eddy già un mese fa si doveva pubblicamente congiungere con la forza ( .....) che lo candiderà alle prossime regionali . Poi tutto è slittato . Ovvio che un eddy fa gola a tutti , più ancora se dal referendum usciranno le due schede per le prossime regionali . Tutto ciò premesso , due domande ostiche . La forza ( ..... ) che il popolo diceva stesse per albergarti non più tardi di due giorni fa , al corecom , pare si sia schierata con gli astensionisti nell'incontro che definiva le tribune referendarie . Ciò , eddy , ti ha dato fastidio , visto che qui tu non sei astensionista ? Puoi anche dire che realisticamente bisogna accettare una forza ( ..... ) anche se di questa non si condivide tutto . Del resto la forza ( ..... ) in questione fino a 5 minuti prima della riunione al corecom aveva sempre parlato di lasciare liberi gli elettori , ma poi realisticamente ha fatto quanto gradito al suo prossimo patron . Verrebbe da pensare che la non pubblicizzazione del coniugio con tale forza ( sempre 5 puntini )sia stata posticipata anche per non far risaltare la differente posizione sui referendum . Matrimonio strano ... Secondo quesito : eddy , 6 uscito dall'uv rivendicando la tua indipendenza e libertà di pensiero rispetto al leone . Come fai a entrare in tale forza ( ..... ) che rinuncia da un pò , e ancor più avvicinandosi alle regionali , alla sua indipendenza e libertà di pensiero per assecondare in tutto e per tutto il prossimo patron in difficoltà , sperando di farlo uscire dalle secche per poi sedersi alla sua mensa ? Eddy , sei uscito dall'uv con motivazioni condivisibili , ma poco dopo ti intruppi con chi evidenzia l'imperativo categorico del correrre in soccorso all'uv stessa ? Sarebbe politicamente comico ... -------------- O le mie orecchie sono piene di cerume per cui ho ascoltato male e tutte le mie supposizioni sono degne dell'incipit dello statuto uv ?

    RispondiElimina
  43. ladro di polli8 novembre 2007 18:54

    Pistola , i puntini sono sei e non cinque !

    RispondiElimina
  44. l'ha spiegato Bertolt Brecht:
    "ci sedemmo dalla parte del torto perché tutti gli altri posti erano occupati."

    RispondiElimina
  45. e poi non voleva essere saccenza, ma una semplice, piccola, wikipedia-aided presa per il culo.

    RispondiElimina
  46. bruno courthoud lavati la bocca menzioni le dichiarazioni del 91 quando tutti i big dei referendari (Perrin, Agnesod, Riccarand, Vallet, Louvin, ecc...)erano in Giunta e votarono a suo tempo per l'allargamento dell'ospedale, questo mi sembra ben più grave e serio!! Ora spesi milioni e milioni di euro ma si! ne facciamo un altro, questa si non è coerenza! Rischieremo di pagarla noi tutti di tasca nostra! Continuate onestamente, per farvi propaganda, a dire per radio "VUOI UN OSPEDALE NUOVO O VUOI TENERTI QUELLO USATO?".

    RispondiElimina
  47. Bè , ladro di polli , è vero quanto secondario quanto dici . L'importante è aver visto ieri sera al tg3 regionale l'intervista a tibaldi sull'approvazione del bilancio regionale , ovviamente di stampo rossonero ( il bilancio ) : mai un azzurro così zuccheroso verso la maggioranza . E purtroppo vox populi dice che eddy farà parte di tale comitiva . Il fatto che il chiamato in causa taccia ... conferma!

    RispondiElimina
  48. bruno courthoud8 novembre 2007 22:52

    ciao papà grazie di tutto buonanotte e buon viaggio bruno

    RispondiElimina
  49. bruno courthoud8 novembre 2007 23:10

    io ho sempre detto, prima di tutto, di andare a votare, poi ognuno voti SI o NO secondo coscienza. Caveri nel 91 ha detto parole infuocate contro l'astensionismo (le stesse che ora dicono i referendari), adesso, folgorato sulla via di Damasco, ha avuto una improvvisa crisi di coscienza. Il problema di fondo non è il voto (SI o NO), è il "non voto", con tutte le sue implicazioni e le sue conseguenze. Di fronte ad un confronto leale ed onesto, non avrei avuto nessun problema ad accettare democraticamente il risultato. Ma così non è.

    RispondiElimina
  50. bruno courthoud8 novembre 2007 23:14

    p.s. per l'anonimo: io non ero in Giunta; chiedi spiegazioni a chi c'era.

    RispondiElimina
  51. Bruno ribadisco i folgorati sulla via di Damasco, (Perrin, Agnesod, Riccarand, Vallet, Louvin, ecc...)con come dici tu improvvisa crisi di coscienza fanno compagnia a Caveri con la differenza che sono ben più di uno e che sia stato il cambio di partito con nuove ambizioni ad averli folgorati, ma anche tanto purtroppo! Dico purtroppo perchè tolto Perrin che è stato comunque vittima, gli altri hanno scelto altre vie causa il raggiungimento del termine dei tre mandati e quindi senza cadregin, che danni!!!

    RispondiElimina
  52. 7.000 firme il 5 o 6 % dei votanti ci hanno portato a indire il referendum, facendo tra l'altro spendere alla regione quasi 600 mila euro, questa è democrazia? Io dico di NO! io faccio parte del restante 95% caro Bruno, il raggiungimento del quorum previsto permettera di dire se i quesiti interessano al restante 95% della popolazione e se si con il raggiungimento del quorum si vedrà se sono d'accordo SI/NO alla proposta. Con cosi poche firme i quesiti se lo devono quadagnare l'interesse!!!!

    RispondiElimina
  53. bruno courthoud9 novembre 2007 00:40

    ma perché avete votato e continuate a lodare la legge sul referendum propositivo?

    RispondiElimina
  54. La Pecora Nera9 novembre 2007 08:45

    Non mistificate.
    Qui non si tratta della legittimità dell'astensione, ci mancherebbe, non ho votato quasi mai, se fosse illegittimo astenersi io sarei all'ergastolo e se fosse moralmente scorretto sarei uno scandalo vivente.
    Qui il discorso è un altro: prima il principale partito di potere ha tentato di invalidare i referendum all'atto della presentazione, poi ha esperito tentativi costituzionali per farli dichiarare non possibili e solo in ultimo, fallito ogni tentativo interno al palazzo, ha fatto scendere in campo prefetto, supersindaco e altri per circuire e intimorire l'elettorato.
    Questo metodo fa schifo perché è autoritario e prepotente, fa schifo perché pretende di piegare la società tutta alle esigenze di un gruppo di potenti che difendono la loro posizione.
    Per questo bisogna votare, per dar loro una scrollata.
    La Pecora Nera

    RispondiElimina
  55. Se giochiamo a contare quanti da che parte hanno cambiato idea (volete che vi ricordi le firme per la preferenza unica dell’UV??) non arriviamo da nessuna parte.
    Non è questo che interessa.
    E smettiamola anche di mischiare questi referendum con tutti quelli che li hanno preceduti.
    QUI PER LA PRIMA VOLTA SI PARLA DI REFERENDUM PROPOSITIVO.
    Siamo entrati in un'altra galassia. La nuova storia inizia adesso
    I MIEI MIGLIORI COMPLIMENTI A COLORO CHE, ILLUMINATI, HANNO VOTATO QUESTA LEGGE!!!!!!
    Quello che fa veramente incazzare, anche me che ho la tessera, è che dopo averci dotati di uno strumento all’avanguardia, adesso le stesse persone facciano di tutto per demolirlo. MA STIAMO SCHERZANDO????
    Andrò a votare perché credo fermamente che su questioni importanti ho diritto di dire la mia. E ho diritto a che io venga ascoltato. Voterò No a tutte le proposte tranne che a quella della preferenza unica (perché non è sopportabile che tutti facciano finta di niente a riguardo delle cordate e del controllo e dicano…. Ma io non so…. Ma vaff….).
    P.s. Per quel che riguarda l’ospedale poi mi piacerebbe dare a tutti la possibilità di cambiare idea dopo 12 anni… (vedi assessore Fosson???)

    RispondiElimina
  56. Eddy cosa ne dici, distogliendo un pò l'attenzione dai Referendum, della proposta dell'anonimo "ambiente" di prevedere per la prossima legislatura di una sorta di "piano regolatore regionale" per le costruzioni di una certa dimensione al fine di evitare il più possibile scempi del paesaggio?

    RispondiElimina
  57. bruno courthoud9 novembre 2007 14:18

    non ci posso credere... UV che si accoppia con forza ..... (o meglio fa l'ammucchiata): cos'è? Il polo integralista autonomista federalista delle Libertà alpine? Il polo dei cinghialoni morenti in probabile crisi di astinenza e delle sanguisughe assetate?
    Come stiamo cadendo in basso e purtroppo al peggio non c'è limite! Cosa non si fa per sopravvivere a qualsiasi costo.
    forza ..... , dicci la verità, te lo pagheranno bene questo appoggio di truppe "non cammellate" al "non voto"? In quale stalla vi siete visti per "grughire" di queste cose?

    RispondiElimina
  58. Viene nostalgia del Ventennio, pur senza averlo vissuto personalmente.
    Altri valori, altre passioni, altra qualità.
    Tre colori invece che due.
    Bah.

    RispondiElimina
  59. Cari Andrea Vuillermoz Curiat e anonimo dell'8 novembre 2007 alle 11.54,
    io sono uno dei tantissimi che andrà a votare e lotto per convincere tutti a farlo. Più che la paura da parte nostra di non raggiungere il quorum, c'è la paura dell'uv e vostra che questi si possa raggiungere!!! Questo partito decadente ormai vede minato il proprio potere assoluto, e voglio sottolineare che lo fa a ragion veduta: si sta sgretolando.
    Riprendo la tua frase (anonimo) e quindi "ci vediamo il 19 quando i cittadini avranno fatto chiarezza. E poi avanti fino alla primavera 2008, dove chi è serio sarà premiato dagli elettori!!", solo che i risultati non saranno quelli da voi auspicati.
    Caro Curiat, non basta andare in Birmania o in Cina (qui non ci sei stato mi pare di capire) per vedere il lato oscuro della politica, ma è sufficiente guardare l'esempio nostrano dell'uv, che vergognosamente dice di non andare a votare non per ideologia ma solo perchè sente il culo che brucia! E questa non è una limitazione di democrazia secondo voi? Non vuoi votare? Non farlo, ma poi non lamentarti se gli altri decideranno per te. Si chiama senso di responsabilità! Cosa che eventualmente non fa parte del vocabolario unionista.
    Quindi il tuo "VERGOGNATEVI" lo rispedisco al mittente con gli interessi insieme ad uno specchio per potersi guardare prima di parlare.
    Amen

    RispondiElimina
  60. Certo che questo dibattito è proprio caduto in basso (en bas).
    VuillermoCurià e Fransuà, nonché Anonimi vari, ma perché fate vostre delle cause altrui che di nobile hanno niente (rien).
    Tu, VuillermoCurià, sei stato candidato ma non ti hanno eletto e hai recuperato un posto (une place) da vicepresidente di sezione (contentino perché così magari smetti di criticare il Comune a ogni pié sospinto); e tu, Fransuà, chi sei? Sei un Fransuà famoso o un qualsivoglia?
    Ragazzi, tornate coi piedi per terra (les pieds par terre), facendo i servi non si diventa capi, si può tuttalpiù (tout le plus) avere la promozione a capomaggiordomo (chefmadjordome).
    Il vostro partito sta mobilitando tutto il corpo sociale che gli è fedele per salvare il proprio sistema di potere, abbiate un sussulto (un sussulte) di dignità, lasciate fare in silenzio, almeno salvate la faccia (le visage).
    TEXAS

    RispondiElimina
  61. Alberto Grisero - Aosta9 novembre 2007 16:50

    Attenzione! L' ho gi� scritto sul forum per la "convenzione" dello Statuto Speciale e lo ripeto qui: � assolutamente indispensabile vigilare attentamente, per evitare che l'Union Valdotaine possa mandare i propri scagnozzi, il 18 novembre, ad intimidire e minacciare chi si sta recando a votare. Personalmente, penso che per fermarmi, dovranno "piazzarmi" un proiettile in piena fronte (o quasi!) ma quanti cittadini elettori potrebbero subire pressioni, anche indirettamente? Certo, se a livello nazionale non ci fosse un Governo di Sinistra (il che NON significa che debba essere sostituito per forza con Berlusconi e la Lega Nord), sarebbe molto pi� facile ottenere un efficace controllo da parte dello Stato.

    RispondiElimina
  62. Andrea Vuillermoz9 novembre 2007 17:02

    Caro amico di Bush e secondo te essere vicepresidente di una sezione significa avere un contentino???? Guarda che io lo faccio perchè ci credo, perchè ne sono assolutamente convinto e il fatto di essere vicepresidente della più antica sezione dell'Uv mi riempie di orgoglio, per cui dedicare al movimento a cui sono iscritto da più di 23 anni un pò del mio tempo libero mi rende estremamente felice. Sei tu (come tanti altri frustrati) che vedete sempre porcherie, congiure di palazzo, comportamenti mafiosi, che rovinate la Valle d'Aosta. RIVERGOGNATEVI.

    RispondiElimina
  63. @ willino . Vicepresidente sezione ? Chi si contenta gode !

    RispondiElimina
  64. Alberto Grisero - Aosta9 novembre 2007 17:39

    Caro Andrea Vuillermoz, mi sa tanto che i veri frustrati siate voialtri! Noi, casomai, lo siamo ancora per poco.

    RispondiElimina
  65. Se ora potete anche solo alzare il dito è perchè l'U.V. in questi cinque anni ha dato spazio ai signori della guerra al suo interno senza mai avere il coraggio di mandarli al diavolo. Fino a ieri a voi non vi dava credito neanche vostro padre, oggi fate i galletti, domani si vedrà ...

    RispondiElimina
  66. e tu grisero o Borluzzi frustrato lo sarai sempre, dovrai accontentarti al massimo un domani di godere nel vedere il gay pride in piazza Chanoux e che apriranno un centro sociale sotto casa tua!! Attento a non trovare una bandiera rossa della tua misura dove meno te lo aspetti! Salut

    RispondiElimina
  67. VuiermoCurià, per soddisfare un Ego (non Perron) basta poco, tu ti fai andare bene (aller bien) una vicepresidenza di sezione perché gli elettori (electeurs) non ti hanno considerato sufficientemente interessante da votarti (te voter).
    TEXAS

    RispondiElimina
  68. Non lo conosco ma dico che Andrea Vuillermoz ha il coraggio di firmarsi non si firma texas o satana e con lo stesso coraggio si è presentato e con lo stesso coraggio ricopre un ruolo mettendoci la faccia, lui!. Voi in che modo dimostrate il vostro coraggio? su un blog chiamandovi texas ranger e patatine? uscite allo scoperto, proponetevi alla gente come fa Andrea e magari se siete credibili più di lui, come dite, vi prendono al Mcdonald! Poudzo!

    RispondiElimina
  69. Alberto Grisero - Aosta10 novembre 2007 17:02

    Egregio anonimo, la sua rozzezza è da proletario con la Terza Media. Presumo si tratti di una tradizione di famiglia: la mia, essendo di estrazione borghese, può permettersi qualcosa di meglio.

    RispondiElimina
  70. tu Grisero o Borluzzi hai ragione, hai indovinato, la mia famiglia arriva dal proletariato, ma comunque resta il fatto che come ho detto ben che ti vada in futuro troverai una bandiera rossa della tua misura dove meno te lo aspetti! Salut

    RispondiElimina
  71. bruno courthoud11 novembre 2007 00:13

    a proposito di metodi e di intimidazioni! TACI oppure ...

    RispondiElimina
  72. anonimo,
    con la volgarità hai rotto. Dato che, per di più, in questi tuoi post gratuitamente offensivi non esprimi alcun concetto o idea, i prossimi te li tolgo di brutto, non esprimendo alcun concetto non sarà neppure censura.

    RispondiElimina