PRENDRE PARTOUT
METTRE CHEZ-NOUS
____________

29 settembre 2008

una buona causa










Un attimo di tempo? Date un'occhiata qui, al commento di Tafanus.
Riflettete, commentate e, se vi va, firmate. Oppure leggete e basta.
Ne vale la pena.

13 commenti:

  1. ho letto a suo tempo l'Espresso e l'articolo in questione e mi sono chiesto:
    è, secondo me, IMPOSSIBILE, che quanto rivelato non fosse a conoscenza di TUTTI o quasi, compresa la magistratura. E così per tante altre cose, soprattutto relative a mafia,camorra, 'ndrangheta e via discorrendo.
    Conclusione: il paese è marcio fin nel profondo, le istituzioni sono marce, la magistratura è marcia. Non ne vedo vie d'uscita. Non da parte delle istituzioni (le voci isolate non servono e vengono zittite), non da parte della magistratura (qualche martire isolato fa addirittura comodo).
    E' infatti IMPENSABILE che in 150 anni (tanti ne ha l'Italia) i vari fenomeni mafiosi non abbiano potuto essere debellati, senza presupporre una generale connivenza, a tutti i livelli, con la mafia medesima.

    RispondiElimina
  2. Alberto Grisero - Aosta30 settembre 2008 16:20

    La magistratura è marcia, Bruno? Meno male che, tu, voti a sinistra, proprio come certe "toghe rosse"! A differenza di Francesco Guccini, io, non auspico affatto una "giustizia proletaria"...
    Per quanto riguarda la mafia, invece, ho già avuto modo di dire, in un post precedente che, tutto sommato, alle Potenze del G8 fà persino comodo, che noi italiani ce la teniamo poiché, essa, c'impedisce di scalare posizioni, all'interno del G8 stesso.

    RispondiElimina
  3. Alberto Grisero - Aosta30 settembre 2008 16:34

    A proposito di toghe rosse: se, nel nostro Paese, si finisce, sempre più spesso, col perseguitare le "guardie" che danno la caccia ai "ladri", la colpa non è solo della mafia ma anche, in buona parte, dei giudici comunisti, che stanno dalla parte di certi delinquenti di estrazione proletaria (qualcuno mi smentisca, se ci riesce!)
    P.S: mio caro Bruno, se Caveri dovesse davvero riaprire il suo forum (la qual cosa, continua ad essere rimandata, di settimana in settimana) ci verresti a fare qualche visita?

    RispondiElimina
  4. misurerei carte espressioni, bruno, non solo per buon gusto. il paese è astratto, le istituzioni sono un mare magnum dell'indistinto, ok.
    La magistratura avrà, come ogni stanza, i suoi lati oscuri, ma generalizzare non aiuta.

    RispondiElimina
  5. alberto grisero1 ottobre 2008 15:45

    La magistratura, Bruno? Meno male che, tu, voti a sinistra, proprio come certe "toghe rosse"! A differenza di Francesco Guccini, io, non auspico affatto una "giustizia proletaria"...
    Per quanto riguarda la mafia, invece, ho già avuto modo di dire, in un post precedente che, tutto sommato, alle Potenze del G8 fà persino comodo, che noi italiani ce la teniamo poiché, essa, c'impedisce di scalare posizioni, all'interno del G8 stesso.

    RispondiElimina
  6. alberto grisero1 ottobre 2008 15:47

    A proposito di toghe rosse: se, nel nostro Paese, si finisce, sempre più spesso, col perseguitare le "guardie" che danno la caccia ai "ladri", la colpa non è solo della mafia ma anche, in buona parte, di alcuni giudici, che stanno dalla parte di certi d.........i di estrazione proletaria (qualcuno mi smentisca, se ci riesce!)
    P.S: mio caro Bruno, se Caveri dovesse davvero riaprire il suo forum (la qual cosa, continua ad essere rimandata, di settimana in settimana) ci verresti a fare qualche visita?

    RispondiElimina
  7. alberto,
    la tua insistenza nel collegare il G8 con tutti gli aspetti della realtà è esilarante.

    RispondiElimina
  8. Alberto Grisero - Aosta1 ottobre 2008 16:25

    Egregio Eddy Ottoz, io mi limito, semplicemente, a dare una lettura particolare di certi aspetti della società; essa potrà essere maliziosa fin che si vuole ma, come diceva l'Andreotti dei tempi d'oro: "a pensar male si commette peccato ma ci si azzecca quasi sempre!"
    P.S: che senso ha, poi, censurarmi la parola "delinquenti"? Come vogliamo chiamare chi vìola pesantemente e ripetutamente la legge?

    RispondiElimina
  9. in politica avversari, mai nemici. non criminalizziamo gli "altri".
    Chi ignora è ignorante, chi delinque è delinquente, mi dirai.
    PK, resta il fatto che "tu ignori" non è un insulto, "sei ignorante" si. Perché consentire all'astio di togliere forza alle nostre argomentazioni?

    RispondiElimina
  10. 1) Bello, il commento di Bruno.

    Temo però che la situazione sia ancora peggiore. Uno stupendo libro (di un magistrato!), "Il ritorno del Principe", dimostra qualcosa di più radicale: l'Italia E' mafia. Quella che noi vediamo, e che ogni tanto finisce dietro le sbarre, è solo l'ala militare, la manovalanza incolta, la parte spendibile. La vera mafia è altrove: e dove, se non nella classe dirigente? Non è forse la magistratura italiana che ha dichiarato, fino al maxiprocesso di Palermo, che la mafia non esisteva (illuminante a questo proposito la sentenza del 1969, oltre un secolo dopo l'Unità)? Tomasi di Lampedusa lo aveva peraltro già spiegato bene, così come Sciascia. Più interessante sarà osservare l'evoluzione della situazione: le varie mafie (quelle, si fa per dire, visibili) rappresentano ormai tra il 7 e il 20 per cento del PIL italiano. Così come la Svizzera è il paese delle banche, possiamo dire che l'Italia è il paese del narcotraffico e delle ecomafie (oltreché di eroi, santi e navigatori, s'intende). E' chiaro che questa situazione è tollerata, se non incoraggiata, da altri stati: ma il punto in cui potrebbero dover fare qualcosa si avvicina. Sempre Sciascia parlò della "linea della palma", alludendo così a costumi, modi di ragionare, atteggiamenti mafiosi via via diffusi più a Nord. La linea della palma ha ora superato le Alpi (sommergendo en passant la Valle d'Aosta), come chiaramente esemplificato, ad esempio, dalla strage di Duisburg. E' quindi possibile sperare che, in un futuro prossimo, almeno i Tedeschi decidano che ne hanno abbastanza.

    Termino segnalando una coincidenza sospetta (la mafia non esiste solo in Italia...), che spero Alberto vorrà commentare. Il più grosso produttore al mondo di eroina è l'Afghanistan: stranamente, i nostri crociati, che massacrano invece Talebani e civili innocenti in gran quantità, non hanno pensato di distruggere le coltivazioni di papavero. La piattaforma di smistamento europeo per l'eroina è il Kossovo: stranamente, i nostri crociati, che hanno dato sì bella prova di sé contro Milosevic, non riescono a impedirlo. Domanda: quale, delle due entità che vado a citare, rappresenta il collegamento necessario? La fede islamica di integralisti invasati o l'USAF? Suggerimento: (ri)guardatevi "American Gangster" di Ridley Scott. E poi fondiamo insieme una cosca tutta nostra: altro che firmare petizioni, in Italia è la sola cosa che ci rimane da fare.

    2) @Bruno

    “(…) Siamo ovviamente d’accordo contro l’istituzione della polizia. Ma prendetevela contro la Magistratura, e vedrete!”. Pier Paolo Pasolini, “Studenti figli di papà, io sto coi poliziotti”.

    RispondiElimina
  11. Alberto Grisero - Aosta1 ottobre 2008 17:37

    Egregio Anonimo, io commento dicendo che, la Svizzera (alla quale, i valdostani si vendettero durante la Resistenza, prima che, il suo "due di picche", li costringesse ad optare per la Francia) è il Paese delle banche, in quanto, è la più grossa lavanderia del mondo: nella Confederazione Elvetica, infatti, viene ripulito il denaro sporco dell'intero pianeta. A quanto pare però, ai "vrais montagnards de Suisse, tutto ciò va benissimo...

    RispondiElimina
  12. bruno courthoud2 ottobre 2008 22:10

    per l'anonimo delle 16.42 (1 ottobre).
    In quell'occasione (Valle Giulia a Roma e occupazione studentesca) PPP non aveva tutti i torti: coraggiosa e provocatoria la sua presa di posizione controcorrente.

    per Alberto
    io mi auspico esclusivamente una giustizia giusta, per quanto umanamente possibile, o, quanto meno, una giustizia che non guardi in faccia a nessuno (= uguale per tutti), sempre nei limiti dell'umanamente possibile.
    p.s.1 non ho NESSUNA simpatia per i magistrati che si schierano politicamente, a destra o a sinistra.
    p.s.2 ho dato un'occhiata al blog aperto da caveri (sponsorizzato dal solito angelo). Non mi attira assolutamente. La sua tiritera sui montagnards è penosa e melensa, lo manderei per un paio di anni a fare il bergé (il mestiere più semplice) in alpeggio.
    Insomma mi pare che parli di certi argomenti solo per sentito dire e per opportunità politica.

    RispondiElimina
  13. It's actually very difficult in this busy life to listen news on Television, therefore I just use internet for that reason, and take the hottest news.

    Also visit my website :: iphone screen repair

    RispondiElimina