PRENDRE PARTOUT
METTRE CHEZ-NOUS
____________

26 maggio 2008

Rivoltatela come vi pare, prima viene lo stomaco, poi viene la morale. (Bertolt Brecht)

10 commenti:

  1. Lo stomaco è morale, ecco perchè credo nella comunità e non nel popolo. Se fai parte di una comunità ne fai parte perchè ne condividi interessi comuni, il popolo invece è un moloch che tutto mangia e che manda i suoi figli a morire in guerra.
    Ecco perchè non mi piace l'espressione Peuple valdotain, pure se sono io unionista.

    RispondiElimina
  2. Ma Ottoz, non erano tutti tuoi i voti presi quando eri nell'UV? Dove sono finiti 700 voti? Dovresti restituire un anno di stipendio al Mouvement.

    RispondiElimina
  3. riconoscibilissimo anonimo, in un paese civile i voti non sono "tuoi" o "miei", questa è la visione distorsiva conseguente allo shogunato feudale valdostano. I voti sono degli elettori. Che ne facciano buono o cattivo uso è frutto della cultura e della maturità politica di una comunità.

    RispondiElimina
  4. e il verdetto va comunque accettato con serenità.

    RispondiElimina
  5. Alberto Grisero - Aosta27 maggio 2008 15:54

    Banane! Banane valdostane per tutti! Da gustare con la fonduta, quando verrà la stagione...

    RispondiElimina
  6. Banaaaane, fooonduuuta, effettivamente divertente.

    RispondiElimina
  7. Alberto Grisero - Aosta28 maggio 2008 16:25

    ...In ogni caso, egregio Eddy Ottoz, come mai, secondo lei, il Galletto, nel suo insieme, ha fatto una campagna elettorale così sottotono e quasi rinunciataria? Si tratta della proverbiale ingenuità ideologica della Sinistra oppure lei, stando dalla parte opposta, riesce a trovare una diversa chiave di lettura?

    RispondiElimina
  8. Possibile che questo Grisero inquini il suo blog, Signor Ottoz, in modo così squallido.
    Potrebbe toglierlo di torno (per il bene comune) ed il suo mondo virtuale apparirebbe più pulito.
    Le ripeto che i pensionati dovrebbero esimersi dalla partecipazione al blog. La loro generazione ha già fatto troppo schifo per presentarsi ad insegnare a vivere (ancora!) ed esprimere giudizi, come fa questo idiota.....

    RispondiElimina
  9. non so se alberto grisero, a 42 anni, sia già pensionato. Nel il modo becero col quale lo insulti non è che tu ti qualifichi poi così tanto bene.

    RispondiElimina
  10. Alberto Grisero - Aosta31 maggio 2008 16:05

    Illustrissimo sfigato, mi preme ricordarle che, prima dell'Unità d'Italia, gli idioti "di montagna" erano considerati i valdostani: mi risulta che, per lo stesso motivo, OGGIGIORNO, lo Stato Italiano, consideri la Valle d'Aosta una sede punitiva, dove inviare, a vivere e a lavorare, gli incapaci, oppure quelli che hanno "sgarrato".
    In ogni caso, io godo troppo, nel vedermi attaccato, in maniera tanto rozza, da questi frustrati: "I fischi mi esaltano!" dice, giustamente, il calciatore Zlàtan Ibrahìmovic...

    RispondiElimina