PRENDRE PARTOUT
METTRE CHEZ-NOUS
____________

8 maggio 2008

cambiato idea?

accade che mi chiedano perché ho cambiato idea. Mi capita ora tra le mani un'intervista de Il Sole 24-Ore del 2001. Ero consigliere da un'altra parte. Non molto allineato, direi. Soprattutto rileggendo la parte finale non mi sembra che le mie idee siano oggi così cambiate, l'impressione è che siano cambiate le condizioni al contorno. Boh...

21 commenti:

  1. pensieri autonomi8 maggio 2008 23:18

    Può succedere di non condividere più un certo ambiente. A volte, però, questo può significare anche un cambio di "amicizie"... e non sempre in corsa si ha tempo di scegliere. Buona fortuna!

    RispondiElimina
  2. no, le amicizie no. Se sono vere, reciproche amicizie. Non ho mai smesso di essere amico dei miei amici, talora lo hanno fatto loro con me. Ma, come disse un giorno Gianni Agnelli "Molte volte ti trovi di fronte a qualcuno di cui sai benissimo che gli è necessario mentire, e conosci le ragioni che glielo fanno fare: e dal momento che hai capito, hai quasi perdonato."

    RispondiElimina
  3. Sta a vedere che di questo passo avremo anche San Eddy folgorato sulla via di Silvio. C'è da chiedersi invece come mai l'Uv ha dato fiducia a un personaggio come Lei che di valdostano a ben poco.

    RispondiElimina
  4. sveglia, fenomeno, è roba del 2001...

    quanto alla fiducia, non mi risulta che l'UV me ne abbia mai data, qualche unionista certamente si, ma l'UV, che mi risulti, mai.
    La fiducia si dà ad altri. Ti suggerisco di rivedere il film Brubaker (con Robert Redford). Poi rifletti su quelli che nel film sono chiamati gli affidabili e conincerai a capire qualcosa di politica valdostana.

    RispondiElimina
  5. condivido pienamente il commento di "pensieri autonomi" ... Cambiare idea mostra crescita ...

    RispondiElimina
  6. non capisco, stefano, soprattutto il collegamento con quanto detto da "pensieri autonomi". Potresti essere più chiaro, ripercorrendo punto per punto?

    RispondiElimina
  7. dico questo perché il messaggio di "pensieri autonomi" sembra farmi l'occhiolino dicendomi "capisci a me", ma è troppo criptico e non ne ho colto il senso. Tu, approvandolo, sembri invece averlo compreso, per cui ti sarei grato se me lo spiegassi. A questo punto potrei commentare in modo più adeguato.

    RispondiElimina
  8. Alberto Grisero - Aosta9 maggio 2008 16:11

    A proposito di quanto detto dall'Anonimo, faccio mie le parole di Giancarlo Borluzzi: evidentemente, in Valle d'Aosta, c'è ancora oggi qualcuno convinto che, i valdostani del 21° Secolo, debbano ragionare come quelli dell'Ottocento: effettivamente, dal 1945 ad oggi, l'Union Valdotaine ha impedito che il pensiero dei valdostani si evolvesse. Parafrasando lo stesso Chanoux, possiamo dire: "Il y a des peuples qui sont comme... les framboises!" Basta mettergli il cervello sotto grappa...

    RispondiElimina
  9. odio la grappa, spirito non puro

    RispondiElimina
  10. pensieri autonomi10 maggio 2008 16:06

    Questo continuo mettere malizia nei commenti che non ne hanno potrebbe far pensare... ma lasciamo perdere le questioni teoriche. Fuori dal blog c'è da fare a sufficienza, vero Eddy? Mi pare che tutto si possa tentar di dire su di lei, eccetto che sia con le mani in mano.

    RispondiElimina
  11. se non c'era malizia, sorry. Se ce n'era, non ho capito il messaggio. Forse la stanchezza di questo periodo mi fa percepire malizia dove non c'è. Fuori del blog faccio quello che posso, mi arrabatto con una mano davanti e una dietro. As usual.

    RispondiElimina
  12. in effetti leggendo il commento non ho percepito
    malizia.....

    >>"Può succedere di non condividere più un certo ambiente."

    Sono d'accordo, e credo sia più che normale e sintono di crescita.

    >>"A volte, però, questo può significare anche un cambio di "amicizie"..."

    Capita di poter perdere un'amico (o meglio un conoscente a questo punto) per un cambiamento di idee....

    RispondiElimina
  13. Alberto Grisero - Aosta12 maggio 2008 15:54

    Egregio Eddy Ottoz, perché non ci spiega come avviene la sua personale campagna elettorale? Se potessi aiutarla tramite il suo blog, lo farei volentieri: dico questo perché, purtroppo, fin dopo il ballottaggio, il suo sito è costretto ad essere trascurato dal suo legittimo proporietario e questo, francamente, nuoce un po' a tutti noi (io, però, le rinnovo l'invito a far sì che, questo forum, rimanga moderato anche in futuro, onde evitare certe degenerazioni).

    RispondiElimina
  14. Strada, telefono, tipografia, bar, ristoranti, comizi, verifiche incrociate, riunioni, parlare.

    RispondiElimina
  15. Alberto Grisero - Aosta14 maggio 2008 16:30

    Vabbè, egregio Eddy Ottoz, sarà anche faticoso ma, sotto certi aspetti, pure divertente, no?

    RispondiElimina
  16. Caro eddy, hai già pronta la giacca double face da girare in caso cambi il vento?

    RispondiElimina
  17. ecchecazzo (perché limitare la bontà divina?): triple face, à la Brachetti.
    Le coalizioni sono tre, why settle for less?

    RispondiElimina
  18. Letto l'articolo si riscontra chiaramente una coerenza con l'attuale scelta politica...
    L'incoerenza allora sta nell'essersi candidato nel 2003 con l'union valdotaine (e non tirare la solita pippa che eri un indipendente)...
    Any comment?

    RispondiElimina
  19. Si legge ancora come Grisero,
    cervello poco fino, non abbia proprio di meglio da fare che rompere i coglioni

    RispondiElimina
  20. Alberto Grisero - Aosta24 maggio 2008 18:06

    Ad averceli i coglioni, egregio sfigato che non ha nemmeno il coraggio di firmarsi: io ho abbondantemente dimostrato di averli, mentre tu confondi i verbi ausiliari (avere con essere!)

    RispondiElimina