PRENDRE PARTOUT
METTRE CHEZ-NOUS
____________

16 maggio 2008

militesente?


ricevo da un amico questa foto, che dirime la questione sollevata dai commenti al post "santini vabbé, ma la terna?"

22 commenti:

  1. Alberto Grisero - Aosta16 maggio 2008 16:58

    Apprezzo l'ironia: Caveri è un rarissimo caso di militesente che vuol partecipare alle "rimpatriate" fra commilitoni! Premesso che, normalmente, è più facile che, dopo la leva, uno voglia eclissarsi da certi raduni, siccome " 'accà nisciuno è fesso" (come dicono gli "arpitani"!) mi pare evidente che, l'eventuale rimpianto che il Presidente/Prefetto possa provare per non aver fatto il militare, è dovuto esclusivamente a motivi elettorali...
    (ma il Partito a cui appartiene, non era contro lo Stato Italiano, che per altro, lo foraggia? Colpo di scena: l'Union Valdotaine scopre, improvvisamente, l'attaccamento ai Valori Patri!)

    RispondiElimina
  2. Carina.
    Tu il servizio militare lo hai fatto.
    Il sito da cui proviene l'immagine è "dedicato" a una persona. Orbene, lui, la naja, l'ha fatta?

    RispondiElimina
  3. Ma cos'è, il griseroblog?
    che nausea ...

    RispondiElimina
  4. questo è il
    chibuoleintervenireintervengablog

    RispondiElimina
  5. Non avendo fatto il servizio militare, debbo ritenermi inferiore a coloro che invece l'hanno fatto e lo considerano un attestato di integrità morale e/o fisica?

    RispondiElimina
  6. Alberto Grisero - Aosta19 maggio 2008 15:51

    ...E' già il secondo, in un giorno solo, che ha la nausea, a causa dei miei interventi scomodi: evidentemente, sto mettendo "incinti" gli unionisti... per via anale!
    P.S: un appello all'amico Bruno Courthoud: torna in mezzo a noi, non aspettare le elezioni!

    RispondiElimina
  7. quel esprit de finesse, grisero...

    RispondiElimina
  8. "Interventi scomodi" ??? A me sembrano delle belle baggianate (per non scendere al tuo livello di finesse ...)

    RispondiElimina
  9. Alberto Grisero - Aosta20 maggio 2008 16:21

    Facciamo una bella cosa, egregio Eddy Ottoz: per migliorare il livello delle "baggianate" e delle "finezze" che, su questo sito, vengono scritte, lei continui a moderare il forum, filtrandone i commenti, anche dopo le elezioni (ballottaggio compreso): in tal modo, sar� possibile scambiarsi opinioni, senza "scadere" troppo, OK?

    RispondiElimina
  10. Alberto Grisero - Aosta21 maggio 2008 17:01

    Egregio Eddy Ottoz, nella malaugurata ipotesi in cui lei non dovesse farcela, di che cosa si occuperà in futuro? Continuerà a tenere il suo blog?

    RispondiElimina
  11. alberto,
    ti sembra un blog elettorale? Visto grafiche strane, simboli di partito, appelli al voto?

    RispondiElimina
  12. Alberto Grisero - Aosta22 maggio 2008 16:15

    OK, per le Regionali, non ho visto niente di tutto ciò ma in compenso, ho visto la tribuna elettorale su R.A.I.-Regione, oggi, alle 13.10: l'argomento era la scuola valdostana e ho sentito, sinceramente, delle considerazioni talmente ingenue, da essere comiche (nel '700, la Valle d'Aosta era l'unico posto, in Italia, dove le donne erano istruite! Durante gli scorsi decenni, la scuola valdostana era talmente all'avanguardia che, gli studenti meno preparati, erano costretti a diplomarsi altrove!) Premesso che, il programma ministeriale, è uguale per tutta l'Italia (nella nostra Regione, c'è solo l'aggravio del francese!) voglimo parlare dell'Istituto Tecnico per Geometri di Aosta, negli anni '80? Di certi folklooristici studenti che scendevano dai monti (dove avrebbero fatto meglio a restare)? Di un professore, parente di un attuale politico valdostano, che si vantava (alla vostra età, passavo il sabato sera facendo il giro delle piole!)? Delle gite scolastiche a Parma, Verona, Barcellona, Madrid e Siviglia, dove ci veniva detto: "Questa è la fermata del pullmann, avete un'ora di tempo per visitare la città, a vostre spese, ci vediamo qui all'ora di pranzo..."?
    W la "eccellente" scuola valdostana che sa formare la vera Borghesia di domani!

    RispondiElimina
  13. Corrado Olivotto22 maggio 2008 23:25

    Propongo la moratoria di Grisero.
    Ha rotto le palle.
    E non goda tanto, un tempo il Duce disse: "tanti nemici tanto onore" ma nel suo caso dovremmo dire: "tante ne dici tanto odore".
    Grisé, hai scassato.

    RispondiElimina
  14. Riguardo all'argomento dell'intervista al sole 24 ore, ho scritto questo commento (rimasta senza risposta)...come mai?...
    (eppure per moderare il commento occorre leggerlo).


    "Letto l'articolo si riscontra chiaramente una coerenza con l'attuale scelta politica...
    L'incoerenza allora sta nell'essersi candidato nel 2003 con l'union valdotaine (e non tirare la solita pippa che eri un indipendente)...
    Any comment?"

    RispondiElimina
  15. Alberto Grisero - Aosta23 maggio 2008 16:17

    Chi si rivede e chi si risente: il mitico Corrado Olivotto, se non erro, da Saint-Rhemy-Bosses... quello che, sul forum dell'Union Valdotaine, si firmava "Il Mago" e diceva sempre di volersi allontanare dal blog, poich� era disgustato dalle argomentazioni dissenzienti! Ben tornato! Quale onore, ritrovarti in mezzo a noi: a proposito, hai fatto pace col Leone Rampante, o continui a lamentarti, come facevi nell'estate 2007, perch� ti volevano togliere la tessera, causa la tua poca simpatia verso il francese?! Il divertimento ricomincia: tutti in carrozza!

    RispondiElimina
  16. Insomma , questo grisero non ha proprio un cazzo da fare....

    RispondiElimina
  17. Alberto Grisero - Aosta24 maggio 2008 18:12

    Egregio anonimo, se ti sembra che io non stia facendo un cazzo... In ogni caso, io godo nel vedere gli sfigati che ròsicano!
    Andate a lavorare!

    RispondiElimina
  18. Caro Grisero, se vuoi gustarti l'ultimo DVD di Brachetti uscito in edicola, devi conoscere sia il francese che l'italiano, oltre a qualche cosa di inglese, sembra uno spettacolo tarato sul particolarismo valdostano attuale. E Brachetti è un mito, tra l'altro italianissimo. Ma visto che ha sfondato a Parigi lo spettacolo lo ha fatto in francese, mentre la sua autobiografia l'ha scritta in italiano.

    RispondiElimina
  19. Alberto Grisero - Aosta26 maggio 2008 15:38

    Al di là di Arturo Brachetti, egregio Uahlim, il risultato delle elezioni regionali è pessimo e sicuramente "all'altezza" delle banane valdostane, già gustate, in epoca pre-cristiana, dai Salassi, nota popolazione di origine barbarica.
    In ogni caso, il fatto che, il prossimo Presidente/Prefetto, sia un "imprecisato" veterinario di Brusson (!) non è affatto scontato: si attendono, infatti, battaglie intestine (è proprio il caso di dirlo!) fra le due fazioni di "lanzette" (oramai, siamo al carnevale della Coumba Freide...)

    RispondiElimina
  20. Alberto Grisero - Aosta26 maggio 2008 16:20

    Perdoni il sarcasmo, egregio Eddy Ottoz ma è la terza volta, in dieci anni, che lei "arriva alla stazione, mezzo minuto dopo che il treno è partito"! Certo, anche il fatto di essere SEMPRE il primo degli esclusi, può essere considerata una (involontaria) forma d'arte: ha, per caso, la vocazione di fare il Marco Pannella valdostano?!

    RispondiElimina
  21. Non sono sempre il primo degli esclusi. Nel 1998 sono stato il primo degli esclusi, nel 2003 il primo degli illusi, oggi il primo dei delusi. Mai comunque il primo dei collusi.

    RispondiElimina
  22. Tubie de Sen Marci27 maggio 2008 08:45

    Visti i precedenti consiglio a Benin di stringersi le palle... Ottoz piantala. Ma non hai ancora capito che hai rotto le palle in questa valle? Non hai ancora capito che non ti vuole più nessuno? Ma vai via per favore va. Insacca gli strumenti e scompari.

    RispondiElimina