PRENDRE PARTOUT
METTRE CHEZ-NOUS
____________

12 dicembre 2007

presepe...









...qualcuno nei commenti mi ha chiesto se faccio il presepe e l'albero.
A sinistra il presepe del pigro, un solo pezzo, si sballa e s'installa in un attimo.
In alto il villaggio nordico di Pilar, qualche ora di lavoro.

L'albero di Lyana la settimana prossima.

44 commenti:

  1. Schiacciado , mi si apre una pagina : dove sbaglio ?

    RispondiElimina
  2. Schiacciando , ovviamente . E l'uno e l'altro .

    RispondiElimina
  3. Tre : pagina bianca , volevo dire .

    RispondiElimina
  4. non so che cos'è capitato, blogger si era mangiato le foto.
    Ricaricandone una sono riapparse le due già pubblicate. Speriamo che ora funzioni...

    RispondiElimina
  5. Eddy, se nel Presepe ti mancano il bue e l'asino, puoi reclutarli proprio in questo blog. Indovina chi sono i due candidati principi?

    RispondiElimina
  6. L'asino sei tu , anonimo delle 20.19 : l'ultima frase , quella col punto interrogativo , la può scrivere solo un somaro in lingua italiana . Torna alle elementari .

    RispondiElimina
  7. Eddy , chiedo scusa , ma io non apro : sono un somaro informatico come l'anonimo di sopra è un asino nella lingua di Dante oppure c'è qualcosa che non va ? Schiaccio la x che si vede e si apre una pagina bianca con altra x che non si può aprire .

    RispondiElimina
  8. Domanda a eddy ottoz : hai la facoltà , oltre al desiderio , di invitare tutti gli inquilini di questo blog , qualunque posizione evidenzino , all'incontro dei forzisti sabato alle 18.30 all'albergo cavallo bianco ? O l'invito tuo c'è solo per gli allineati , posto che i consiglieri regionali azzurri invitano da sempre solo chi fa scena muta o non crea problemi se ci sono giornalisti ?

    RispondiElimina
  9. bruno courthoud12 dicembre 2007 21:23

    aspettando che Eddy riesca a farci vedere il suo presepe, facciamogli tanti auguri di buone feste, a lui e alla sua famiglia.
    Per quanto concerne l'anonimo, non preoccupiamoci: dovrebbe appartenere alla famiglia dei "modzon" e soffre di incontinenza verbale. In ogni caso, buone feste anche a lui

    RispondiElimina
  10. Quanto partorito dagli azzurri rossoneri non si apre : oltre ai presepi così il foglio azzurro spedito via mamma regione . Forse su tale numero si parla della conferenza-dibattito di sabato . Dibattito inter loro tra i consiglieri e il bongiorno o aperto liberalmente allo scambio di vedute o puro pretesto per un'uscita sulla gazzetta di lunedì e un'intervista rai o aperitivo per un'eventuale cena successiva , visti ora-giorno-luogo del dibattito ? Cena eventuale pagata dai partecipanti per intero od offerta per incrementare l'uditorio della platea alberghiera ? Se eddy risponderà al quesito ci sarà magari la soddisfazione nel vedere liberalismo negli accessi al dichiarato dibattito che sarà tale solo se non ristretto agli assoli monocordi a uso mediatico ( allora l'iniziativa andava altrimenti denominata ) .

    RispondiElimina
  11. Alberto Grisero - Aosta13 dicembre 2007 16:43

    Egregio Eddy Ottoz, nel Presepe, i tre Re Magi, a chi li facciamo fare? Suggerirei i consiglieri regionali azzurri: Tibaldi, Frassy e Lattanzi che portano prodotti tipici valdostani all'... Augusto Bambino!

    RispondiElimina
  12. l'oro per salute e ricchezza, incenso per la purificazione e mirra per l'eternità.

    RispondiElimina
  13. bruno courthoud14 dicembre 2007 13:22

    è tempo di Natale e di nascite: oltre all'Augusto Bambino, sono nati Emile Salvadori e Julien Carrel. Per maggiori informazioni consultare ... il sito dell'Union. Auguri anche a loro, anche se battezzati in centri sociali ultràs.

    RispondiElimina
  14. Ma lo sapete chi in realtà festeggiamo Natale??Il 25 è il compleanno del nostro Lucianone regionale!!!ma questo è un segno di Dio, anzi un dono...

    RispondiElimina
  15. bruno courthoud14 dicembre 2007 18:52

    Jesus Christ Superstar! Farà la stessa fine?

    RispondiElimina
  16. Scusate il disturbo, volevo solo dire ai signori che monopolizzano il blog di Ottoz, cercando anche di dire qualcosa di diverso qualche volta, ma finendo poi,con i soliti discorsi,ormai noti a tutti, da mesi. Signori Bruno e Alberto,se avete subito dei torti come dite, (non ho motivo per dubitarne)non è una questione di union o altri partiti, ma sono dei motivi che riguardano i rapporti personali, che ognuno di noi ha con gli altri. Sono stanco di essere additato su questo forum in quanto Unionista,come un testa di c...o o peggio, da gente che non conosco, solo perchè queste hanno avuto in passato dei problemi con qualche rappresentante del movimento nel quale sono iscritto da tanto tempo.Anch'io Ho avuto nel corso della mia esistenza qualche problema importante con dei soggetti,dei quali però la loro simpatia politica non mi interessava minimamente.Il sottoscritto , pur essendo dalla "Parte giusta"(in teoria) manda avanti la sua piccola azienda senza l'aiuto della politica,(anche se sarebbe piu' facile). Pregherei d'ora in avanti di non generalizzare continuamente,baccani anche, ma con dignità. Auguroni a Tutti!!!

    RispondiElimina
  17. il 25 dicembre era per gli antichi romani la festa di saturno (i saturnali) ai quali fu aggiunta la festa dedicata a Mitra, il dio degli eserciti, il cui culto fu ufficialmente importato a Roma dall'imperatore Costantino, se non addirittura prima da Aureliano. Secondo una consuetudine non priva di risvolti politici, il natale cristiano, che si festeggiava, mi pare, nel mese di marzo, fu poi spostato forse proprio da Costantino (Nicea?) al 25 dicembre e fatto coincidere con la festa di Mitra. Nello stesso periodo, se non ricorso male, si iniziò a raffigurare dietro la testa di Cristo l'irraggiamento di lampi di sole, poché Mitra era appunto rappresentato del sol invictus e, in quanto tale, signore degli eserciti.
    La gente festeggiava per i motivi più vari, andava bene a tutti e l'impero restava unito.

    RispondiElimina
  18. ritengo che chiunque possa partecipare all'incontro di oggi alle 18.30 all'Hostellerie du Cheval Blanc in corso Ivrea. L'incontro è pubblico e non a inviti chiusi. Non credo peraltro che sia previsto un dibattito che si potrà fare in un'occasione successiva ad hoc. Tutti possono perciò partecipare, nessun numero chiuso o inviti riservati.

    RispondiElimina
  19. officine panerai15 dicembre 2007 08:11

    Allora smentite l'ansacaveriana che , come verificabile , ha parlato di conferenza-dibattito e non di pane della scienza spezzato dai 5 azzurri che vorrebbero offrire i loro servigi al leone .

    RispondiElimina
  20. Caro Francois, purtroppo credo tu sia una mosca bianca in quel bel ambientino che è il tuo mouvement!!I fatti accaduti al Courthoud purtroppo non si riducono a semplici vicende personali ma sono pratiche che si stanno sempre più diffondendo e che vengono sempre più utilizzate dai nostri amministratori...e la cosa è molto inquietante!!!Probabilmente dall'esterno sembra tutto rose e fiori ma ti assicuro che se iniziassi a frequentare l'ambiente "da dentro" cambieresti opinione..

    RispondiElimina
  21. anonimo, ti ringrazio. Ho sempre detto che intendevo e intendo, quando parlo dei fatti personali, non piangere o lamentarmi di torti personali (chi non ne ha avuti!), ma evidenziare e denunciare, a partire dagli esempi personali, quello che è ormai diventato un "sistema" e pertanto non è più classificabile nella categoria dei casi singoli e isolati. Basta, come dice l'anonimo, che ovviamente ha dei buoni motivi per non firmarsi ed è perciò un "anonimus bonus", iniziare a frequentare e a conoscere l'ambiente "da dentro". In questo momento storico, mi dispiace per François che senz'altro è un'ottima persona, questo "ambiente" è monopolizzato dall'UV. In un momento successivo e a parte (non vorrei che le mie affermazioni fossero considerate una specie di vendetta nei confronti dell'UV) evidenzierò in modo esplicito e con una breve analisi storica, come l'UV non possa e non debba essere considerato un mouvement democratico; da esso pertanto TUTTE le persone sinceramente democratiche, TUTTI i partiti sinceramente democratici dovrebbero prendere le debite distanze e non intrattenere alcun rapporto di alcun tipo. Ne va del futuro della democrazia in Valle. Tutta la mia solidarietà all'anonimus bonus, che, ne sono certo, è una delle tante vittime del sistema, che personalmente continuerò a denunciare.
    p.s. a signori diversi, nella loro qualità di UOMINI, non di ANIMALI POLITICI, avevo chiesto di contattarmi per fornirmi spiegazioni da UOMO a UOMO, non essendo stato possibile averle da essi quali ANIMALI POLITICI. Nulla di più. Non ho avuto nessuna telefonata.
    buone feste anche a François

    RispondiElimina
  22. bruno courthoud15 dicembre 2007 10:15

    anonimo per sbaglio, sono bruno courthoud

    RispondiElimina
  23. officine panerai,
    hai solo da venire oggi alle 18.30 e verificare di persona. Per quanto ne so non è né un dibattito né una lettura del vangelo (e limitiamoci ai quattro canonici, dei quali, ti ricordo, solo tre sono sinottici, poiché Giovanni va un po' per conto suo; di quelli considerati apocrifi e di quelli gnostici, probabilmente a te più congeniali, potremo parlare più avanti).

    RispondiElimina
  24. bruno courthoud15 dicembre 2007 14:09

    a proposito dell'UV, se a qualcuno interessa (non sono certo delle novità!) ho scritto in fretta qualcosa sul blog di Vincenzo Calì.

    RispondiElimina
  25. Alberto Grisero - Aosta15 dicembre 2007 18:37

    Egregio Francesco che ti fai chiamare in francese, certe tue considerazioni sono ingenue e di comodo: viviamo infatti, in una microregione dove i fatti privati (o personali, come li chiami tu) possono diventare pubblici e viceversa. Dato, comunque, che siamo in clima ed in argomento natalizio, mi piacerebbe sapere se, in quelle due settimane, il forum chiuderà o meno.

    RispondiElimina
  26. bruno courthoud15 dicembre 2007 20:47

    una microregione? Una Nazione! Qui la Regione è lo Stato! Non hai sentito cosa ha detto sua Maestà il Prefetto Caveri (uno e trino)oggi a Saint-Vincent?

    RispondiElimina
  27. Sig. Grisero le mie considerazioni saranno anche ingenue,ma non capisco perchè di comodo ? Rimango dell'avviso che i portatori di verità assolute non esistono, neanche nei forum.Ringrazio per la considerazione nei miei confronti, fatta dal Sig Bruno,ma sicuramente le brave persone ci sono ovunque, aldilà della loro simpatia o antipatia politica.

    RispondiElimina
  28. bruno courthoud16 dicembre 2007 11:13

    sig. françois, non posso che ribadire il mio giudizio nei suoi confronti e le faccio i miei migliori auguri di buone feste, sperando che l'anno prossimo sia un po' più sereno per tutti.

    RispondiElimina
  29. Alberto Grisero - Aosta16 dicembre 2007 18:03

    Purtroppo non ho sentito le considerazioni di Caveri a Saint-Vincent: qualcuno può illuminarmi?

    RispondiElimina
  30. bruno courthoud16 dicembre 2007 18:45

    Ho semplicemente "interpretato" le notizie ANSAVDA di sabato in cui Caveri esalta la lungimiranza del legislatore nell'aver, in VDA, fatto coincidere le funzioni prefettizie e quelle di Presidente della Giunta. E' stato invece il professor Onida a dire (sempre secondo quanto riportato dall'ANSA), dopo una serie di ovvie sbrodolature sulle autonomie speciali, che in VDA la sovrapposizione di tali figure danno "corpo all'idea che lo Stato in periferia è la Regione".
    I soliti discorsi "autocelebrativi" su cui non varrebbe neanche la spesa sprecare una parola, se non ci fossero tante persone che in buona fede li prendono come oro colato, non avendo la preparazione e la capacità per approfondire ulteriormente. Spiace che una personalità come il professor Onida si presti a queste squallide interpretazioni e manipolazioni politiche della realtà.

    RispondiElimina
  31. alberto grisero (15 dicembre - 18.37),
    se con forum ti riferisci a questo blog, non vedo perché dovrebbe chiudere. Al massimo lo trascurerò un po' più del solito.
    Ti saluto e torno a curarmi la bronchite.

    RispondiElimina
  32. Alberto Grisero - Aosta17 dicembre 2007 16:14

    Buona guarigione e buone feste, egregio Eddy Ottoz. Per quanto riguarda il discorso relativo a Caveri che ricopre sia la carica di Presidente della Giunta, sia quella di Prefetto, volevo dire a Bruno Courthoud che, sul sito del Consiglio Regionale che si occupa del rinnovo dello Statuto Speciale (forum che attende soltanto, ormai, che gli venga staccata la spina!) ho avuto modo di scrivere che tale anomalia, tutta valdostana, fu imposta dai francesi (allo Stato Italiano), quale condizione (non l'unica, certamente) per rinunciare all'annessione, dopo avere vinto la Seconda Guerra Mondiale.

    RispondiElimina
  33. bruno courthoud18 dicembre 2007 13:05

    appena avrò un po' di tempo a disposizione mi piacerebbe approfondire l'argomento da un punto di vista strettamente storico.
    Per il momento faccio a te e a Eddy e rispettive famiglie i miei migliori auguri di buone feste e sereno anno nuovo.
    bruno courthoud

    RispondiElimina
  34. se intendi il periodo immediatamente post-bellico, credo ci siano ancora dei buchi da riempire, anche se la ricostruzione di alberto grisero mi pare un po' troppo fantasiosa, in contrasto palese poi con altri avvenimenti correlati. Molti buchi ancora, comunque, e molte reticenze.

    RispondiElimina
  35. Alberto Grisero - Aosta18 dicembre 2007 16:15

    Caro Bruno, sarebbe interessantissimo potere approfondire, da un punto di vista storico, l'argomento che ho messo sul tappeto, ma purtroppo non è possibile, poiché l'intera vicenda relativa allo Statuto Speciale di cui gode la Valle d'Aosta, è coperta da SEGRETO DI STATO (ed il consigliere Ottoz lo sa benissimo!) Ti suggerisco pertanto di leggere quanto ho scritto circa questo argomento, sul foro dell'Union Valdotaine, su quello del Consiglio Regionale (relativo alla revisione dello Statuto), sul Bolscevico Stanco (basta riaprire le discussioni precedenti) e su QUESTO STESSO blog, mi pare a novembre.

    RispondiElimina
  36. alberto grisero,
    a) io non lo so benissimo, anzi, ne ho conoscenza solo sulla base di tue dichiarazioni (qui, sul forum UV, sullo stanco bolscevico o dove vuoi, ma sempre solo tue) che non ho modo di verificare. Ci riproverò.
    b) Mi risulta peraltro difficile capire come da un lato la Francia avrebbe chiesto garanzie di questo genere e dall'altro non abbia poi perorato la causa della garanzia internazionale dell'autonomia valdostana alla conferenza di Parigi. Boh...

    RispondiElimina
  37. bruno courthoud18 dicembre 2007 17:16

    per alberto
    ma quanto hai scritto qui e altrove in proposito, che a suo tempo ho letto, a quali fonti risalgono?

    RispondiElimina
  38. Alberto Grisero - Aosta18 dicembre 2007 17:46

    Egregio Eddy Ottoz, esattamente dieci anni fa, durante un incontro per presentare un suo libro, il gollista Bernard Dorin (che lavorò al fianco di De Gaulle) disse che la Francia rinunciò a chiedere la garanzia internazionale per la Valle d'Aosta (come ebbe invece l'Alto Adige) per non creare problemi alla neonata Democrazia Cristiana, che aveva il suo bel daffare nel contrastare i comunisti (tale argomento, infatti, stava particolarmente a cuore al Presidente francese, il quale temeva che un'Italia comunista, avrebbe fatto da apripista a tale dittatura, in tutto il mondo occidentale). Egregio Bruno Courthoud, se lei andasse a leggersi tre dei links che ho postato, l'estate scorsa, sul forum unionista ("Segreto di Stato", "La prova che cercavate" e "La prova/2") scoprirebbe qualcosa di interessante sulla nostra regione, che è speculare alla Saarland tedesca.

    RispondiElimina
  39. bruno courthoud18 dicembre 2007 20:59

    Andrò a rileggerli

    RispondiElimina
  40. Alberto Grisero - Aosta19 dicembre 2007 16:29

    Caro Courthoud, nel ringraziarla per l'interessamento, mi dica anche se li condivide o meno. Poi, già che ci siamo, dia anche un'occhiata, sempre sul forum unionista, al mio link intitolato "Due amici da ritrovare" (lo avevo ripreso anche su questo blog). Contrariamente a quanto dice il grande Renzo Arbore, su questo forum, "più siamo e meglio stiamo"!

    RispondiElimina
  41. bruno courthoud20 dicembre 2007 13:25

    Per il momento non ho tempo di dedicarmi alle vicende storiche. Tornando ai giorni nostri, vista la legge elettorale, per chi ama la commedia all'italiana (pardon alla valdostana), lo spettacolo è assicurato per i prossimi sei mesi.

    RispondiElimina
  42. Alberto Grisero - Aosta20 dicembre 2007 16:22

    Io avevo anche chiesto a Eddy Ottoz, in uno dei miei tanti post (non ricordo nemmeno più quale fosse), cosa prevedesse, per il 2008, relativamente alla politica nazionale (discorso da estendersi anche a quella locale), ma lui a preferito mettersi a discettare di fotografia...

    RispondiElimina
  43. vorrei dare una risposta ragionevolmente meditata alla domanda sulle prospettive politiche nazionali 2008.
    Per la fotografia posso rispondere all'impronta, di getto, non si tratta di richieste impegnative.

    RispondiElimina
  44. Post griserico delle 16.22 : andava imbucato in EURO /EURI considerando come per il Nostro suoni la terza persona singolare presente di AVERE .

    RispondiElimina