PRENDRE PARTOUT
METTRE CHEZ-NOUS
____________

25 dicembre 2007

blog-auguri da mitz, lotti, artù, lyana e eddy

17 commenti:

  1. Simpaticissimo il tuo biglietto d'auguri , eddy . Ma pietoso leggere e rileggere la fonte di lavaggio del cervello ai piedi di luciano caveri , cioè l'ansa-vda . Ieri tale ansavdacaveri alle 18 ha riportato un'esilarante " presa di posizione " di luciano e , nel timore che qualche cervello non fosse stato lavato a sufficienza , ha ripetuto identicamente la stessa esilarante " presa di posizione " nel raccogli " news " di stamane alle 8.50 . E l'ansacaverivda riceve 450000euro annui usciti dalle nostre tasche ! Le amenità sono multiple , istruisco chi non le capisce con due soli perle : il definire me , la mia famiglia , i residenti in valle una minoranza ( sarà luciano caveri appartenente a una minoranza : quando si esprime così deve specificare a chi si rivolge , visto che di minoranze in valle non ne esistono e chi è sveglio non accetta un parlare per esercizio ginnico orale senza specificare ! ) ; nonchè ritenere me , la mia famiglia e i residenti , senza distinzione alcuna , facenti tutti parte di una " comunità " che avrebbe ( prego tenersi la pancia dal ridere ) la sua forza nella coesione umana dentro la dimensione della montagna ! Ricordato che caveri non frequenta nè quindi conosce per nulla la montagna dal punto di vista alpinistico ( è reo confesso del suo snobbamento montano ) , la qual cosa dovrebbe spingerlo a parlare solo di altre cose , va detto che è da stigmatizzare il dipingere le persone intelligenti come coese dietro alle panzane che l'uv predica al di fuori del buon senso comune . Sarebbe positivo se tu , eddy , facessi un'interrogazione ( al fine liberale del dimostrare che c'è chi capisce e non si piega ) sulle prodezze dell'ansa pagata in valle anche da te e me ; purtroppo la cosa non piacerebbe al ragionier lattanzi e compagni di brunch e quindi non la fai . Che tristezza !

    RispondiElimina
  2. @sary tash
    che vergogna....e del Tg regione cosa possiamo dire? PIETOSO e PATETICO !!!

    RispondiElimina
  3. ebbene sì: la Washington Post è un'altra cosa...

    RispondiElimina
  4. Benazir Bhutto non c'è più . Poteva essere un'occasione importante per modernizzare l'islam . Che non può deglutire una donna in politica , oltretutto neppure velata . E' l'insofferenza dei ritardati medioevali che non ammettono il pluralismo . Anche noi in regione abbiamo l'islam : però si chiama union valdotaine . Ammirare l'agenzia islamica nostrana , l'ansacaverivda che oggi gorgheggia con altre amenità caveriane : quelle sull'intesa stato-valle , affinchè nessuna riforma investa la regione nei prossimi millenni , posto che caveri punta a che si ritenga indispensabile l'ok da parte del consiglio regionale ai desiderata statali , ok di un consiglio ai piedi del leone dai rossoneri agli azzurri . Eddy compreso o no ? Domanda legittima , visto che lui ha sottolineato l'adesione al solo gruppo consiliare , per cui su un tema così importante , che darebbe all'uv il diritto di veto a quanto a lei non funzionale , potrebbe e dovrebbe invocare il diritto alla libertà di coscienza senza emulare il ragionier lattanzi ...

    RispondiElimina
  5. Anche stamane l'ansavdacaveri ci sciroppa un pensiero del luciano . Pensiero che penso egli abbia scritto per il suo website , che poi è pari pari transitato sul peuple valdotaine ( chi apparterrebbe a questo peuple dai tratti indefinibili ? ) e quindi scopiazzato dall'ansavda per farne pane per il popolo . Peccato che tale leccosa operazione faccia acqua anche perchè i concetti espressi da caveri sono di una banalità sconcertante --- lancio ore 9 , leggere per conferma . Come può un'ansa periferica inginocchiarsi in tal maniera riportando pensieri apparsi su siti personali e giornalini di partito ? Solo i cinesi al tempo di Mao evidenziavano la deferenza attuale di ansavda verso ciò che caveri scrive ...

    RispondiElimina
  6. bruno courthoud28 dicembre 2007 13:34

    Ho l'impressione che l'ansavda, e altri domani (il peuple è scontato), fungeranno, nei prossimi mesi, da altoparlante alla strategia che caveri (urlando) e rollandin (suggerendo dietro le quinte) stanno mettendo in atto in vista delle prossime elezioni regionali. Caveri ha sempre rimproverato, neanche tanto fra le righe, a Perrin di non far leva sulla sua posizione di possibile "ricattatore" in Senato, per portare a casa jumbo e camion carichi di "roba". Così dice avrebbero fatto o lui o rollandin al posto suo. E' giunta l'ora di sfidare Perrin e Nicco e di alzare la posta. Lo ha detto Caveri a Saint Vincent in occasione del Suo Giubileo e ribadito nel giorno del Suo compleanno (25 dicembre, da molti meglio conosciuto come giorno di Natale): è ora di chiedere più soldi allo Stato che non sa usarli, non è vero che siamo ricchi, è ora di risolvere la questione zona franca (= buoni benzina, "punto franco", ...), è ora di concludere con l'"intesa" nei prossimi mesi, è ora di ... rivendicare i nostri diritti di valdostani. Tutto questo chiama in causa, oltreché il governo, l'operato di Nicco e Perrin. E chiama in causa l'operato della Commissione paritetica di cui è membro, per la Regione, proprio Augusto Rollandin. Sembra che esista già in proposito una bozza di norme di attuazione, la quale entro gennaio potrebbe essere esaminata dal Consiglio regionale. Caveri (e Rollandin) hanno molta fretta (devono esserci risultati concreti nei prossimi mesi) e hanno tutto l'interesse ad alzare la posta ed a farne una questione ... nazionalvaldostana. I motivi sono ovvi: tutti i successi saranno merito di caveri e rollandin e potranno essere strombazzati in campagna elettorale, gli eventuali insuccessi saranno invece da attribuirsi all'incapacità di Perrin e Nicco, anch'essi da strombazzare in campagna elettorale. Ansa e quant'altri serviranno allo scopo. Anzi, servono già. Forse è sufficiente aver chiaro fin d'ora il giochetto.

    RispondiElimina
  7. A mezzodì la gallina ha di nuovo fatto l'uovo : cioè l'ansavda ha riportato altre elucubrazioni caveriane prive di qualsiasi logica politica e , more solito , sottintendenti gli abitanti della regione quale massa amorfa da utilizzare per fini unionisti , dando per scontato il loro assenso . Sarebbe bello sapere da dove nasce lo spunto per i lanci ansavda su caveri : questi legge al telefono cosa gradisce venga scritto o che altro ? L'ansa riceve 450000 euro annui nostri tramite partita di giro regionale ...

    RispondiElimina
  8. Scusate se mi rivolgo a questo blog, ma le mie rimostranze in merito alla scadente qualità dei testi in francese, rivolte più volte alla redazione ansavdacaveri non hanno dato esito.
    Leggere il contenuto del lancio" 12:19 REGION: LES INDEMNITES DES ADMINISTRATEURS LOCAUX SUR LE WEB"
    per credere.
    Ma non sarebbe meglio che tali notizie fossero fornite in italiano? A parte qualche pleonasmo e qualche anacoluto, normalmente le informazioni in italiano sono più comprensibili.

    RispondiElimina
  9. Non solo : bene sarebbe se chi scrive un lancio lo siglasse pure ...

    RispondiElimina
  10. l'indennità di bilinguismo è un diritto, la conoscenza del francese un optional.

    RispondiElimina
  11. bruno courthoud28 dicembre 2007 23:50

    e allora facciamola diventare un optional a tutti gli effetti (la conoscenza del francese): finiamola con le ipocrisie! Finiamola con la palla che se non "facciamo finta" di essere (ancora) francofoni ci tolgono l'autonomia (come se non lo sapessero tutti che francofoni non lo siamo più)! Da una parte si finge di essere ancora francofoni, dall'altra si finge di non sapere che fingiamo di essere ancora francofoni: quando finirà questa buffonata?
    p.s. conosco ed apprezzo il francese anche perché ho avuto la fortuna di studiare e vivere qualche tempo in Francia, e per questo mi disgustano ancor di più queste ipocrisie.

    RispondiElimina
  12. Bravo bruno , hai intelligentemente centrato il problema . Ed eddy ? Avrebbe la statura morale e culturale per urlare il problema , forte del fatto che la realtà scolastico-linguistica valdostana impone integralismi che offendono la dignità della persona e i valori costituzionalmente garantiti . Però è uscito dall'uv solo per entrare in un gruppo consiliare che fa della conservazione funzionale all'uv la propria tattica nella speranza di poter servire il padrone rossonero , dietro eventuale chiamata . Forza italia ha capovolto la sua linea : nel 1996 era per la libertà culturale ( mica siamo tra i talebani ! ) , ora si limita a fesserie marginalissime : basta leggere l'ultimo numero del foglio azzurro ( finanziato dai contribuenti proprio come l'ansavdacaveri ) e si vede che i politicamente sprovveduti forzisti valdostani oggi accettano l'imposizione culturale e , per fingere l'esistenza in vita , chiedono solo una maggior spendibilità del francese studiato ( ma mai parlato ) in valle . Cose da clinica psichiatrica della politica . Ennesima dimostrazione dell'impreparazione politica dei pseudoazzurri valdostani , visto che auspicano solo una maggior facilità di accesso in quel settore pubblico che è l'opposto dell'imprenditoria privata che berlusconi giustamente ritiene il motore dello sviluppo . Ora l'uv punta a una legge che sancisca l'intesa stato -regioni " autonome " ( cosa che la valle non è per le palle etniche e linguistiche che i residenti si trovano tra i marroni ) al fine di dire niet a modifiche statutarie che liberalizzino lo studio delle lingue senza nulla toglier agli eventuali francofili ma concedendo libertà di scelta a chi giustamente considera l'inutile francese imposto alla stregua di un calpestato frutto della digestione di un cane . E che dicono i forzisti valdostani ? Nulla , perchè così oggi comporta la loro linea , che si limita a critichine non strutturali , a semplici quisquilie tanto per fingere una posizione politica autonoma quando raduna i suoi acritici fans al cavallo bianco . Che pena . Ma il messaggio giungerà a chi di dovere e i pseudoazzurri dovrebbero allora nascondersi per non aver saputo utilizzare in termini liberali simboli politici ottenuti indegnamente . Eddy dovrebbe assumere una posizione discosta e liberale ; capisco che da ultimo entrato in un gruppo consiliare non è facile , ma la posta in gioco lo impone , abbandonando il comodo accodarsi a dei sedicenti liberali che non sanno essere liberali .

    RispondiElimina
  13. Oggi ansavdacaveri ha scodellato il suo consueto ovetto : per leccare le suole del regime ha preso delle ciance di ego perron sul peuple valdotain ( io non ci faccio parte , considerate le caratteristiche attribuitegli dal leone ) e le ha riportate pari pari in un lancio ( a uso di chi , del corsivo ? ) che più vuoto e insensato non si può .

    RispondiElimina
  14. Alberto Grisero - Aosta29 dicembre 2007 18:15

    Condivido sostanzialmente le vostre analisi: l'unica differenza tra la Valle d'Aosta ed il Pakistan, è che qui (finora) si sono sparate soltanto cazzate (il sottoscritto sarebbe gay! Guai se qualcuno arrivato da fuori gli si avvicina!) Certo, l'amico Bruno Courthoud è stato vittima di qualcosa di più "sostanzioso" rispetto alle cazzate ma io ho imparato, a mie spese, che in questa Italia "bipolare", per poter essere tutelati, bisogna mostrare i denti.

    RispondiElimina
  15. bruno courthoud29 dicembre 2007 19:59

    perle "francesi" odierne dell'ansavdacaveri:
    maschile-femminile; singolare-plurale:
    "une série d'interventions finalisés"
    "théories qui sont utilisés"
    italianismi:
    ci sono domande "en liste d'attente"
    chi può risolvere certi problemi?
    "seul la mathématique"
    per oggi può bastare; a domani

    RispondiElimina
  16. bruno courthoud30 dicembre 2007 01:07

    perle editoriali del "peuple valdotain":
    L'articolo di Césal è letteralmente identico alla prima parte dell'articolo di Caveri. E' Cesal che copia Caveri o viceversa? A me sembra che i due articoli, più quelli di Perron e Vicquéry siano tutti della stessa mano, la più (o l'unica) "esperta" in lingua francese?

    RispondiElimina
  17. propendo per un errore d'impaginazione. Le prime 369 parole (2051 battute), che terminano con que vous méritez. sono, come dici, identiche. Chiusa questa frase però gli auguri di Caveri ripartono con una frase cui manca la maiuscola iniziale (("de bilans mais aussi... ecc.") e alla quale manca evidentemente la prima parte.
    Diciamo che nel festival del tagliaincolla l'impaginatore si è perso probabilmente tutta la prima parte dei saluti di Luciano.
    Oppure la totalità di quelli di Guido.

    RispondiElimina