PRENDRE PARTOUT
METTRE CHEZ-NOUS
____________

28 agosto 2008

nonsolovalledaosta

imperversano sulla rete le analisi critiche e spesso polemiche sui risultati dell'atletica italiana a Pechino. Ho aggiunto a destra (settore "elenco blog personale") i link a atleticanet, atletica trevigiana , noi velocisti, laurent ottoz e easyspeed, dove il popolo dell'atletica si ritrova, fuori dai recinti federali. Di alcuni trovate proprio solo il link, non essendo abilitati i feed.
Liquidate alcune pratiche di fine agosto che m'impediscono di concentrarmi sul blog, proporrò una mia sintesi sul tema. Gli appassionati di politica valdostana portino un po' di pazienza.
Le prenotazioni per la pizzata dei non cucullati progrediscono. A rilento, ma progrediscono. In privato.

18 commenti:

  1. Alberto Grisero - Aosta29 agosto 2008 16:10

    Egregio Eddy Ottoz, perché non ci racconta qualche gustoso aneddoto romano? Quali personaggi famosi conosce?

    RispondiElimina
  2. Alberto Grisero - Aosta29 agosto 2008 16:14

    Egregio Eddy Ottoz, mi permetto di suggerirle di tenere gli occhi bene aperti e di selezionare, opportunamente, le adesioni alla "pizza per non cucullati": sento puzza di bruciato e non per colpa del pizzaiolo...

    RispondiElimina
  3. La piazza per non cucuccalati è una boiata pazzesca direbbe fantozzi

    RispondiElimina
  4. la corazzata potemkin delle pizzate?
    Riassumendo: alberto grisero lancia l'idea di una pizza per fare due chiacchiere davanti ad una birra. E' ovvio che gli anonimi, per non scoprirsi, dovrebbero partecipate incappucciati (cucullati, appunto) se anonimi vogliono restare , come è assai probabile.
    Rimane la pizza per chi interviene in appropò a volto scoperto. Chi vuole partecipare può farlo. Se le adesioni non saranno sufficientemente numerose, niente pizza. Dov'è il problema?

    RispondiElimina
  5. Caro Eddy ti ringrazio per l'invito ma pur essendo a volto scoperto al momento devo declinare. Ti invito invece ad intervenire anche tu sul mio blog in merito al tema del federalismo fiscale.

    RispondiElimina
  6. bruno courthoud30 agosto 2008 13:33

    ti ringrazio anch'io per l'invito, ma non verrò e te ne chiedo scusa. Penso infatti che, al di là della tua persona, mi troverei in mezzo ad estranei o quasi. Grazie comunque.

    RispondiElimina
  7. Alberto Grisero - Aosta31 agosto 2008 17:53

    Fermi tutti!
    Sul People Valdotain post-pausa estiva, il Consigliere Semplice Luciano Caveri, in un'intervista, dice che è pronto a riaprire, non soltanto il proprio sito internet ma, addirittura, il famoso forum con il pubblico, che aveva notoriamente chiuso un anno esatto prima delle Regionali, poiché sepolto dal dissenso generale!
    Come commentate, questa notizia?
    Ed eventualmente, dov'è l'inghippo?

    RispondiElimina
  8. Perché deve sempre esserci un inghippo? Credo che Caveri ora abbia più tempo da dedicare a noi cittadini... e sicuramente è "piu' ben" disposto ad ascoltarci e a risponderci con meno arroganza!

    RispondiElimina
  9. bruno courthoud1 settembre 2008 10:09

    caveri riapre il forum? E' davvero una novità! Ero convinto che Rollandin, dopo l'incoronazione elettorale, avesse immediatamente ordinato il silenzio-forum a tutti gli unionisti! nemmeno Andrea Vuillermoz parla più!
    Chissà cosa avrà da dirci!

    RispondiElimina
  10. Alberto Grisero - Aosta1 settembre 2008 15:48

    "Perché deve sempre esserci un inghippo?" chiede l'amico Maurice: è proprio vero che, l'arte di sapersi fare furbi, non risiede in Valle d'Aosta! Mi viene in mente un broker della val d'Ayas il quale, negli Anni '90, con tono di rimprovero, si vantava: "Io credo solo in quel che vedo..."
    Bravo furbo!
    In ogni caso, mi piacerebbe sapere quale scusa ha trovato, il Consigliere Semplice Luciano Caveri, per riuscire a convincere, gli unionisti, della bontà dell'operazione (i rischi, com'è noto, non mancano).

    RispondiElimina
  11. mi pare che Luciano Caveri possa fare ciò che ritiene e lo stia facendo. La trasmissione radio non è una cattiva idea, il calepin, contro certe aspettative, è riapparso sul peuple, non so se riaprirà il forum, ma non mi stupirebbe.
    Luciano starà fecendo, com e è naturale, una serie di riflessioni sul recente passato e ridefinendo le sue strategie. Probabilmente conta sul fatto che tutto il male detto prima non fosse male e che tutto il bene che si dice oggi non possa durare per l'eternità

    RispondiElimina
  12. bruno,
    non credo che il silenzio forum funzioni, quanto meno non con la non anima di andrea vuillermoz curiat, a giudicare da recenti commenti

    RispondiElimina
  13. Alberto Grisero - Aosta2 settembre 2008 16:21

    Ho sentito la trasmissione di questa mattina: formalmente è un po' "lenta" ma sul piano dei contenuti, a saperli leggere tra le righe, mi pare interessante. Mi piacerebbe sapere, ad esempio, quale scusa avrà trovato, Caveri, di fronte al proprio Partito, per non avere pronunciato neppure una sillaba in francese (una svolta epocale!) e per avere detto una cosa "poco unionista" ("nell'800, per festeggiare San Grato, i valdostani facevano esplodere i botti, come a Capodanno!")
    Sarò curioso di seguirlo, la prossima settimana.

    RispondiElimina
  14. sono stato a fare un giretto sul forum di Favre, c'è mafarkuzzi che sta intasando il blog con post chilometrici e monotematici... uno spasso, un po' come la sua lettera anti-lard d'Arnad a La Stampa. Viene da chiedersi se sarà mai contento di vivere, un giorno. Se passi da Ouistreham (tanto è dietro l'angolo, no?) ci facciamo un buon Calva! Philippe Kieffer

    RispondiElimina
  15. Alberto Grisero - Aosta2 settembre 2008 17:08

    Mi è parso di capire che, mercoledì 3, dopo il giornale-radio delle 12.30, Piero Chiambretti parlerà della Valle d'Aosta, su Radio 2-R.A.I. Speriamo che non vengano dette troppe "minchiate autonomistiche", né da parte sua (che è un qualunquista) né da parte della conduttrice Marina Senesi (che non è un genio, come la maggior parte degli intrattenitori di questa 2° Repubblica bipolare).
    Io sto sempre sulla graticola, quando i riflettori nazionali si accendono su questa Regione: a parlare della Valle d'Aosta, infatti, si finisce sempre col dire cazzate che portano acqua al mulino dell'Union Valdotaine.

    RispondiElimina
  16. Andrea Vuillermoz2 settembre 2008 17:16

    Ripeto fino alla nausea... io se scrivo mi firmo. In questo momento non scrivo perchè non c'è nulla da dire. Il dibattito è praticamente inesistente.Ciaoooooooo
    Ah Courthoud,,, Fatti i cazzi tuoi.

    RispondiElimina
  17. bruno courthoud2 settembre 2008 21:20

    grazie dell'educato consiglio, andrea, me li sto facendo.

    RispondiElimina
  18. willino,
    probabilmente hai ormai numerosi imitatori.
    La fama ha un prezzo.

    RispondiElimina