PRENDRE PARTOUT
METTRE CHEZ-NOUS
____________

14 luglio 2008

bezzecca 2008

ieri ho linkato alcuni blog sfruttando una nuova simpatica funzione di blogger. Tra gli altri 12vda e sportvda.it.
Angelo Musumarra mi ha chiesto gentilmente oggi di togliere i suoi link. Non capisco.
Ma obbedisco.

24 commenti:

  1. Forse il musumarra è preoccupato di vedere il server che ospita i suoi siti andare in TILT. Capisci con i milioni di accessi che ogni ora hanno i suoi siti se tu gli riversi anche qualche decina di contatti in più i potenti server messi a disposizione dalla CNN americana per 12vda valdostana potrebbero non reggere.

    Che dupalle!

    RispondiElimina
  2. bruno courthoud15 luglio 2008 09:48

    affari suoi: peggio per lui!

    RispondiElimina
  3. la flamme aux trois couleurs15 luglio 2008 12:07

    Io preferirei: Capisco ma non obbedisco.

    E' chiaro che AMU, servo fedele e discreto, non desidera essere in alcun modo associato al centrodestra, e la presenza del link qui sopra potrebbe far pensare ad un'amicizia per lui inopportuna.

    Onore a te e disonore a Lui.

    RispondiElimina
  4. Comunque era più bello discutere quando i messaggi apparivano subito. In fondo se accedi almeno quotidianamente puoi anche evitare la moderazione preventiva. Sbaglio?

    RispondiElimina
  5. prima o poi mi spiegherete il perché di tutto questo accanimento nei confronti di angelo musumarra, che rischia del suo, si sbatte come meglio può e non è certo obbligato a gradire per forza che il suo notiziario online sia linkato sui blog. potrebbero esserci, che so, ragioni contrattuali nei confronti di suoi corrispondenti o committenti.
    anche a me pareva positivo il link, ma non posso certo giudicare per lui.

    RispondiElimina
  6. Alberto Grisero - Aosta15 luglio 2008 16:44

    Un anno fa, di questi tempi, io imperversavo sul forum unionista, tanto da contribuire a fargli prendere un "interminabile" periodo di vacanza! Tra gli sfigati che mi attaccavano, ce n'era anche uno che si firmava "la Fata": voci non controllate dicono che si trattasse proprio di Angelo Musumarra!

    RispondiElimina
  7. E' un servo !!

    RispondiElimina
  8. Speriamo che adesso quel sito inutile venga chiuso al più presto, visto che chi lo pagava è stato cacciato e che quel finto giornalista sparisca e la pianti di propinarci le sue inutili cazzate. Gente così non merita nulla: prima o poi pagherà anche lui. Magari era proprio lui quello che se la faceva con mago zurli.

    Bravo Eddy che lo hai tolto, io non l'avrei neanche messo!

    RispondiElimina
  9. Eddy ha ragione. Oltretutto certi commenti affidati all'anonimato sono poco apprezzabili. Internet è uno strumento molto interessante che deve servire a favorire il confronto non a sostituire la chiacchera da Bar Sport. Penso anche che possa essere utile per approfondire le notizie...

    RispondiElimina
  10. grisero,grisero,
    voci "non controllate", appunto...

    RispondiElimina
  11. Per evitare di dare vita ad ulteriori polemiche preciso che il mio riferimento all'anonimato si riferiva al post di Eddy e non a quello di Grisero. Sulle le voci "non controllate" ha già detto Eddy. Provando invece a spostare l'attenzione su temi politici, caro Eddy, quale sarà ora il tuo impegno al'interno del Pdl?

    RispondiElimina
  12. Alberto Grisero - Aosta16 luglio 2008 16:22

    ...Ammazza, caro Eddy Ottoz, lei mi e' diventato estremamente "politically correct"! Trema come una foglia ad ogni virgola fuori posto: capisco
    che lei tema qualche ritorsione, pero'...

    RispondiElimina
  13. Adesso hanno finalmente capito che bastava estendere l'obbligo delle impronte a tutti...
    Ma non servono a niente le impronte digitali sulle carte di identità (magari cartacee), serve invece che siano in formato elettronico nei database delle forze dell'ordine.
    Così è solo demagogia. Mah.

    RispondiElimina
  14. Mah, caro Ottoz, debbo dire che lei ha una pazienza degna di una posizione in paradiso.
    Il modo in cui lei riesce a subire la presenza di Grisero su queste pagine la pone sul podio dei tre più pazienti e tolleranti della Vallée, subito dopo il Vescovo e appena prima dell'autista di Ego Perron.
    E' una missione, lo riconosco, dare a certi soggetti modo di sfogarsi è volontariato sociale.
    Grazie Ottoz.

    RispondiElimina
  15. volontariato-volontariato, come il caffé-caffé.

    RispondiElimina
  16. Alberto Grisero - Aosta17 luglio 2008 15:59

    Egregio Pompeo, se vuoi, puoi guadagnarti anche tu, un posto in Paradiso: e' sufficiente che tu faccia del volontariato... sessuale, con me' anche perche?, i poveri di spirito come te', hanno una particolare predilezione per certe pratiche "passive": non so se ho reso bene l'idea...

    RispondiElimina
  17. bruno courthoud17 luglio 2008 20:05

    mamma mia, ieri la Direzione Strategica (e che cacchio è ?)del comune di Aosta ha detto che occore "ripensare il posizionamento di Aosta all'interno dello spazio europeo"! Chissà dove vogliono trasferire questa povera Aosta! Io non ci vado, rimango qui.

    RispondiElimina
  18. Alberto Grisero - Aosta18 luglio 2008 16:23

    Io, invece, suggerirei, a certi frequentatori sfigati di questo blog (nonche' invidiosi delle superiori capacita' altrui) di dedicarsi al volontariato sessuale di tipo passivo...
    Per quanto riguarda, invece, la "posizione" (sessuale) di Aosta in Europa, mi parmetto di ricordare che, in questo capolluogo delle banane, l'unico spettacolo estivo di fuochi d'artificio, e' quello fatto dai nostri amici calabresi: e questo sarebbe il... carrefour de l'Europe?!

    RispondiElimina
  19. uahlim,
    mi sembra del tutto evidente che le impronte, una volta acquisite, sono trasformate in file digitale per essere inserite in un database.
    Un nostro ex-questore (niente nomi per la privacy), prima di venire ad Aosta era stato diversi mesi negli stati uniti per acquisire elementi sul sistema di classificazione informatica delle impronte digitali da adottare in italia.
    la scelta andava fatta fra tre sistemi: afis, messo a punto e utilizzato da anni dall'fbi, un sistema canadese e quello francese. ovviamente la francia premeva perché si adottasse il suo sistema (la politique d'abord).
    a seguito degli approfondimenti effettuati da questo signore, nel 1999 fu adottato afis (automated fingerprint identification system). trovi qualcosa di più qui
    http://it.wikipedia.org/wiki/AFIS_(informatica)

    RispondiElimina
  20. Alberto Grisero - Aosta19 luglio 2008 18:45

    Egregio Eddy Ottoz, noto "con grande piacere" che lei, oltre ad assumersi la responsabilita' di pubblicare qualsiasi attacco (meglio se patetico) venga rivolto contro di me', omette pero', di pubblicare la mia replica: tale comportamento, oltreche' servile, potrebbe, nella peggiore delle ipotesi, essere penalmente perseguibile.

    RispondiElimina
  21. oops..., rimediato, è che era arrivata assieme ad un altro commento impubblicabile.
    Quanto al penalmente perseguibile, alberto, te lo dico con affetto, potresti utilmente andare a c....e.

    RispondiElimina
  22. Alberto Grisero - Aosta21 luglio 2008 16:07

    Egregio Eddy Ottoz, il consiglio di andare a c...e io lo prendo nel senso di "andare a chiavare": a tale proposito, perche' non si prende una bella vacanza, dal blog, fino a dopo Ferragosto? Le gioverebbe senz'altro e le farebbe tornare la voglia di occuparsi, piu' intensamente, del suo sito.

    RispondiElimina
  23. sarebbe c......e, alberto...

    RispondiElimina
  24. Alberto Grisero - Aosta22 luglio 2008 15:38

    Egregio Eddy Ottoz, checche' ne dicano i suoi ex colleghi unionisti, io conosco perfettamente la differenza tra "cio' che sta davanti e cio' che sta dietro": in particolare, fra la "nerchia" e l'intestino. Ci siamo capiti?

    RispondiElimina