PRENDRE PARTOUT
METTRE CHEZ-NOUS
____________

22 aprile 2008

picchiatelli, stéteve 'bbúoni...

"Sarebbe bello se - su blog e giornali - la si smettesse di dare spazio ai picchiatelli. Capisco che la nobile chiusura dei manicomi implica soluzioni alternative, ma la scrittura compulsiva e insultante non mi sembra terapeutica...."
È la proposta avanzata ieri dal Presidente Luciano Caveri nel suo sito. Proposta, a dire il vero, un po' bizzarra, che capita nel momento in cui proprio su questo blog, a seguito dell'innocente pubblicazione di una datata storiella che garbatamente ironizzava sulla politica nazionale, si è scatenato un putiferio che reputo francamente esagerato.
Il tema sottostante, la libertà di opinione, è vitale per la nostra Valle. Non a caso a fine gennaio avevo presentato un'interpellanza sulla comunicazione dell'Amministrazione regionale (qui) e a metà febbraio una seconda (qui) sulle logiche con cui l'Amministrazione acquista pubblicità sui media locali (dove, quanta e perché). Non a caso nella legge sugli aiuti all'editoria locale, approvata durante l'ultimo consiglio, ho proposto un emendamento (approvato a seguito del noto accordo anti-ostruzionismo) per il quale il Co.Re.Com. (l'organismo di garanzia sulla par condicio) avrà l'incarico di monitorare i media e riferire alla commissione competente sulla parità di accesso (tutto l'anno, e non solo in campagna) di tutte le forze politiche su giornali, radio e tv locali.
Se per scelta, peraltro legittima, molti direttori/webmaster/blogger hanno recentemente chiuso i loro spazi di libero confronto, è naturale che la denuncia di certe istanze si concentri sui rimanenti.
Se alcuni di questi spazi residuali sono al di fuori del raggio di azione della ragnatela comunicativa del potere, pazienza, non si può avere tutto. Si chiama internet, ragazzi.
Se poi, chi si riversa in questi spazi residuali per esprimere il proprio dissenso, non è interdetto né privato del suo diritto di voto, non si vede perché debba essere oggetto inconsapevole di un patto stretto da altri alle sue spalle per impedirgli di esprimersi, purché non trascenda nel reato di diffamazione.
Casualmente, proprio oggi alle 17.30 avrò un incontro con il direttivo dell'Ordine dei Giornalisti della Valle d'Aosta (sono iscritto dal 1970), al quale un mesetto fa avevo richiesto un incontro ufficiale.
Vi farò sapere.

19 commenti:

  1. Mah,picchiatelli...Avrà paura delle troppe verità scomode che vengono dette su questo blog?
    Perchè ha chiuso il suo forum?Troppi picchiatelli anche li?Beh speriamo in una campagna elettorale corretta,ma ne dubito.
    Ho inviato oggi un trafiletto alla Stampa e lo porto anche alla vostra attenzione per qualche commento:

    Rileggendo gli articoli apparsi nei giorni successivi alle elezioni, mi fermo a riflettere su una dichiarazione del presidente dell'Union Valdôtaine, Guido Cesal. Nel rispondere ad una battuta degli esponenti dell'Arcobaleno che dicono che l'Union non ha mandato un "suo" uomo a Roma visto che considerano l'On. Fosson un democristiano, Cesal replica che il neo senatore si è presentato alle ultime elezioni regionali con la tessera dell'UV. Quindi per essere unionista e condividere gli ideali unionisti basta pagare i 10-15 Euro della tessera annuale?
    L'Union fait la force,mais l'argent rend l'homme unioniste? Mah...Salut a tcheut.

    RispondiElimina
  2. bruno courthoud22 aprile 2008 16:40

    è permesso? si può entrare? eddy, mi senti? qua davanti c'è ormai una fila di picchiatelli incazzati talmente lunga che non riesco più a trattenere e che, se non fai un po' in fretta, ti buttano giù la porta a spallate!

    RispondiElimina
  3. Alberto Grisero - Aosta22 aprile 2008 16:54

    Condivido l'analisi su Fosson e, per quanto riguarda Caveri, io partecipavo al suo forum, solo in forma passiva, senza intervenire mai: la sua chiusura ha dato la "stura" alle mie incursioni quotidiane sul forum unionista e posso senz'altro vantarmi di avere contribuito in maniera decisiva alla chiusura ("estiva"!) del loro blog.
    Per quanto riguarda l'Ordine Regionale dei Giornalisti, è vero che, una famosa giornalista valdostana (per altro, molto gentile e professionale) sarebbe "in quota" al veterinario di Brusson? Tutto sommato, penso che, costei, non ne avrebbe bisogno.

    RispondiElimina
  4. bruno courthoud22 aprile 2008 18:50

    dai, eddy, apri! stanno arrivando da tutte le valli, c'è anche un buon 30% di picchiatelle, sono le più incazzate, mi pare che parlino il patois della bassa!

    RispondiElimina
  5. bruno courthoud22 aprile 2008 18:53

    op, uno è riuscito ad entrare, non so da dove sia passato!

    RispondiElimina
  6. alberto,
    scusami, ma il tuo commento sull'Haldol 5 non è proprio pubblicabile.

    RispondiElimina
  7. La Casa editrice Stylos di Aosta è lieta di comunicare che lunedì 28 aprile 2008, alle ore 18.00, presso l’auditorium della Biblioteca regionale, via Torre del Lebbroso, n. 2 – Aosta, si terrà la presentazione del libro di ROBERTO GUSCELLI intitolato:

    UN UOMO DA UCCIDERE
    La controversa vicenda umana
    e giudiziaria di Rudi Lerch (1900-1945),
    l’ultimo giustiziato in Valle d’Aosta


    A me mi sembra di aver capito che fu condannato perchè fece sì che la popolazione di Gressoney non avesse rogne con i tedeschi e promosse un patto di non aggressione tra tedeschi e partigiani, mentre i partigiani della Val d'Ayas svaligiavano comunque le ville di Gressoney.

    Non fece tanto di diverso da Réné di Challant con i francesi, ma ebbe una fine diversa.

    Sono contento che hanno scritto questo libro.

    RispondiElimina
  8. bruno courthoud22 aprile 2008 21:34

    per chamen michel
    scusami, la tessera dell'Union costa 10 o 15 euro? sto facendo una ricerca ed un'analisi costi/benefici dell'iscrizione ai vari partiti e mouvement locali, ed allora avrei bisogno del dato esatto, casomai qualcuno mi chiedesse un consiglio. Grazie.
    per eddy
    ed intanto, quatto quatto, grazie anche ai sempre più numerosi picchiatori e picchiatelle, sei arrivato a più di 40.000. Dovresti mettere il tutto su di un grafico, in modo da poter vedere il trend in crescita (esponenziale?)

    RispondiElimina
  9. Che ridere vedere l'ex baciapile Ottoz non andare più d'accordo con Caveri.

    RispondiElimina
  10. baciapile mai stato, la prendo come una tua svista. Quanto al resto l'amicizia e la stima sono una cosa, l'essere d'accordo tema per tema un'altra. Luciano e io abbiamo due modi diversi di comunicare, évidemment.

    RispondiElimina
  11. bruno courthoud23 aprile 2008 14:39

    io invece sono (ero) un ingegnere: sono un baciapilastri.

    RispondiElimina
  12. bruno courthoud ha detto...
    io invece sono (ero) un ingegnere: sono un baciapilastri.

    Era proprio necessario?

    RispondiElimina
  13. Alberto Grisero - Aosta23 aprile 2008 15:57

    Egregio Eddy Ottoz, mi sa tanto che le converrà mantenere il forum "filtrato" anche dopo il ballottaggio dell'8 giugno: peccato, però, perché lei mi "cassa" sempre i commenti più divertenti!
    Appropò... sito, quanti me ne ha già censurati? Ha forse tenuto il conto?!

    RispondiElimina
  14. bruno courthoud23 aprile 2008 17:21

    no, necessario no, proprio no (come la sua osservazione).

    RispondiElimina
  15. Domandine per Bruno: se il trend fosse lineare, tu che cosa ne dedurresti? E se fosse logaritmico? Infine se fosse esponenziale? Io dico che asintoticamente (a meno di cazzate da parte di Eddy) il trend dovrebbe essere lineare. Tu che ne pensi? Ah, la tessera costa 20 euri, e sì, basta la tessera per potersi dire unionisti, visto che quando si prende la tessera si firma una dichiarazione e visto che la buona fede non si nega a nessuno.

    RispondiElimina
  16. L'anonimo sarà mica un baciamotzon?

    RispondiElimina
  17. bruno courthoud23 aprile 2008 23:17

    Riporto anche qui la mia preghierina serale (mi protegge dagli anonimi e da tante altre cose)
    "Angelo di Dio, che sei il mio custode, .... . Amen".

    RispondiElimina
  18. bruno courthoud24 aprile 2008 18:34

    per uahlim
    esponenziale, no senz'altro; direi, come dici tu, tendenzialmente lineare in crescita.
    Mai firmare senza leggere bene quello che si firma!

    RispondiElimina
  19. si si,la buona fede nonsi negaa nessuno ma allora vuol dire che gli ideli si possono comprare con poco...

    RispondiElimina