PRENDRE PARTOUT
METTRE CHEZ-NOUS
____________

26 ottobre 2007

chi t'ha chiesto niente?

Un proiettile inviato a Mastella ("Why not?").
Il clemente ministro si affretta a dichiarare in Parlamento di non esserselo mandato da solo.
Inquietante e imbarazzante.

6 commenti:

  1. Eddy, non cadere anche tu nel populismo e nel qualunquismo, per favore!

    RispondiElimina
  2. scusa Eddy, puoi leggere il post del residente dell'envers sull'articolo "cinque su sei,good score" e rispondere? grazie per la cortesia... sono dell'envers anch'io e condivido pienamente quanto detto...

    RispondiElimina
  3. Io non sono dell'Envers ma vado quasi tutti i giorni al di là della ferrovia per andare ai campi di Tzambarlet.
    Non credete che in un'epoca in cui si fanno tunnel sotto la Manica e ponti sul canale di Panama potremmo avere un sottopassaggio a quattro corsie sotto la ferrovia in corrispondenza della rotonda che conduce al Ponte Suaz?
    Fantascienza?

    RispondiElimina
  4. anonimo delle 10.35,
    sorge spontanea una domanda: è possibile fare un discorso sull'uomo di Ceppaloni al tempo stesso serio e non populista?

    RispondiElimina
  5. Clemente Mastella è un simpaticissimo figlio di questo sistema . Se ti riconosci nel sistema non puoi prendertela con l'uomo di ceppaloni , la contradizion nol consente .

    RispondiElimina
  6. bruno courthoud28 ottobre 2007 16:53

    credo che invece Césal il proiettile (metaforico) se lo sia proprio inviato da solo.

    RispondiElimina