PRENDRE PARTOUT
METTRE CHEZ-NOUS
____________

5 giugno 2008

diciamocela tutta

contrario come sono al politically correct e all'eufemismo politico, per quanto ritroso nel parlare delle mie vicende, non vorrei dare l'impressione di voler far passare sotto silenzio quanto mi è successo alle elezioni dello scorso 25 maggio:

sono stato trombato

grazie
a chi si è impegnato perché ciò avvenisse
grazie a chi ha avuto fiducia in me e che non avrei dovuto deludere

42 commenti:

  1. Andrea Vuillermoz5 giugno 2008 10:17

    Hai fatto tutto da solo...Tu per farti "autopista" e non è l'autostrada spagnola, sei il numero uno al mondo. Per capire perchè continui a prenderla in quel posto basterebbe che tutte le mattine appena sveglio ti guardassi ben bene allo specchio...Chi è causa del suo mal pianga se stesso. Se vuoi, serenamente, e se ne avrai voglia potremo parlarne.

    RispondiElimina
  2. il tuo affetto mi commuove

    RispondiElimina
  3. @andrea vuillermoz

    Non voglio difendere nessuno, ma la tua riflessione mi pare molto superficiale.....

    RispondiElimina
  4. non sei stato trombato, semplicemente non sei stato eletto.

    RispondiElimina
  5. www.tortugatv.org5 giugno 2008 12:00

    Che paroloni ... 245 candidati , 35 eletti e 210 no . Di questi ultimi ben pochi possono essere definiti trombati . Certo non quelli che hanno riempito la lista e non si sono impegnati . Nè chi solo per un pelo pubico di squirrel non è entrato . Questo è il caso eddico , le cui preferenze dovevano pagare oltretutto il ridimensionamento legato al passaggio da un contenitore grosso ad altro minuscolo . Non sei stato trombato , semplicemente non sei entrato . Ma dopo questa difesa una critica : il mondo era collegato sul tuo blog per sapere il tuo parere sul risultato di ogni lista e tu ti perdi in minchiate autocritiche ? Svela il tuo pensiero a freddo , ordunque .

    RispondiElimina
  6. bruno courthoud5 giugno 2008 12:04

    caro eddy, forse non hai tutti i torti: dio perdona, l'UV NO.

    RispondiElimina
  7. Mi è piaciuto l'uso del termine grazie in entrambi i significati del termine... vippometro per Eddy in rialzo da parte di uahlim.
    Trombato, diciamo che sei stato fortunato perchè hai molto più tempo libero ora che non se tu fossi stato eletto. Spesso i politici sono così schiavi dei loro impegni che non possono godersi la vita come noi altri comuni mortali. L'ultima volta che ho sentito il santecco del mio paese gli ho chiesto se era andato a vedere Bracchetti a St. Vincent. Risposta: non aveva potuto perchè c'era una riunione tra politici od amministratori, non so bene. Ed il mio pensiero è stato: tò, sono più libero io, vivo meglio io.

    RispondiElimina
  8. Alberto Grisero - Aosta5 giugno 2008 16:57

    In ogni caso, è sempre meglio cadere in piedi, com'e' successo a Eddy Ottoz, piuttosto che cadere e farsi male, com' e' accaduto ad altri (anche nell'Union Valdotaine: il ridimensionamento di Caveri, ad esempio, è clamoroso ed ora gli toccherà fare il consigliere semplice). E di Teresa Charles, Guido Cesal e Adriana Vierin, ne vogliamo parlare?

    RispondiElimina
  9. e maquignaz che andava in giro a dire che sarebbe stato lui il nuovo assessore al turismo? e ora chi farà l'assessore?quale donna in giunta?

    RispondiElimina
  10. e Louvin che diceva in giro che sarebbe stato lui il futuro presidente?....

    RispondiElimina
  11. Strano che Louvin abbia detto in giro una balla del genere, considerando il detto in vino veritas...

    RispondiElimina
  12. Da chi sei stato trombato?

    RispondiElimina
  13. Il solito gigetto grigetto, a volte anonimo a volte no, vede solo le pagliuzze negli occhi degli altri, ma non il travone che ha perforato il suo trapanandogli anche la materia grigetta.
    Eddy al mattino può tranquillamente guardarsi allo specchio, al contrario di molti altri che hanno sullo stomaco un pelo così.

    RispondiElimina
  14. Andrea Vuillermoz6 giugno 2008 10:26

    Ed ecco il solito lapeun blette che non ha neanche il coraggio di firmarsi...

    RispondiElimina
  15. RIP...sai tutto tu eh?
    baciato dalla fortuna insomma..e chi sarebbe sto grigetto? sentiamo...

    RispondiElimina
  16. Ha ragione Grisero, sei semplicemente il primo dei non eletti, Caveri è stato l'unico vero trombato delle elezioni, mai un presidente nella storia valdostana aveva ridotto così i suoi voti in tre anni. E lui si paragona ai capi di governo, che in Europa escono perdenti dalle esperienze di governo: ragazzi, scendiamo dal trono di cartapesta, mica stiamo parlando di Aznar o di Berlusconi, parliamo di Luciano Caveri. Non ho votato UV, ma almeno con Guste un vantaggio certo ci sarà, risparmieremo decine di migliaia di euro per i sondaggi di Piepoli sul gradimento dei valdostani verso il presidente, davvero una cosa da Romania di Ceausescu.

    RispondiElimina
  17. ??? Chi si è impegnato perchè ciò avvenisse ??? E quali comportamenti pone in essere chi si prefigge lo scopo della trombatura politica di qualcuno ???

    RispondiElimina
  18. Andrea Vuillermoz6 giugno 2008 16:08

    Anonimo, sempre mi!Come diceva Miguel nella famosa pubblicità

    RispondiElimina
  19. Alberto Grisero - Aosta6 giugno 2008 16:38

    Mio caro Subbuteo, io temo invece che, con un Presidente/Prefetto (sic!) come il veterinario di Brusson, ci sia veramente poco da scherzare... Saltando di palo in frasca (casualmente?) questa notte sono venuti a rubare, con tanto di vetrina sfondata, proprio all'Internet-point dove io, tutti i pomeriggi, partecipo a questo (e ad altri) forum. Ricordo perfettamente che, cinque anni fa, all'indomani della storica vittoria unionista (che le attribuì la maggioranza assoluta), vennero incendiati, in Aosta, i dehors di alcuni bar, i cui proprietari NON erano valdostani (lo scrissi anche su La Stampa, ai primi di agosto del 2003).

    RispondiElimina
  20. Alberto Grisero - Aosta6 giugno 2008 16:43

    ...In ogni caso, io consiglio, a tutti i non eletti, di trasformare il verbo, dalla forma passiva a quella attiva: da "essere trombati" a "trombare"!
    Sempre a proposito di casualità (non è un'associazione di idee!) io penso, che, l'unica donna che possa sedere nella Giunta Regionale, in base ai voti presi, sia la bella Emily...

    RispondiElimina
  21. Volevo solo dire, caro Grisero, che a fronte di uno che spende con Piepoli 50000 euro al colpo per sapere il "gradimento" del presidente, a Guste basta andare nei bar, cosa che al contribuente non costa nulla. La cosa varrebbe anche per Dino Viérin, che non credo si siamo mai sognato di spendere soldi in sondaggi per sapere se è amato dal suo popolo. Non vorrei ora passare per il difensore di Rolli, visto che ho votato tutt'altro, ma credo che è meglio non avere un blog piuttosto che fare come Caveri che lo chiude (caso unico) solo perché lo criticano e perché la discussione non è più fatta da utenti che rivolgono domande in ginocchio. Allora cosa dovrebbero fare Paolo Guzzanti, Beppe Grillo e tutti i blogger americani? Capisco che Luciano è contento di piacersi, ma deve anche rendersi conto che i valdostani non la pensano come lui, e paragonarsi nella sconfitta ai capi di governo europei è un buon termometro della considerazione che ha di sé l'uomo (ma che non hanno la maggioranza degli elettori). Il succo è che peggio di come è andata negli ultimi tre anni, prefetti o non prefetti, mi sembra che non possa andare.

    RispondiElimina
  22. Un conto è dissentire, un altro è insultare. Se subbuteo pensa che per dissentire occorra insultare e che se non si insulta allora ci si inginocchia... vabbé...viva il subbuteo-mercato ed abbasso lo sport.
    Io frequentai quel forum scrivendo pacatamente, serenamente che avevo votato Borluzzi alle regionali precedenti, così come dissentii profondamente sulla politica ferroviaria della linea Aosta-Pré Saint Didier, così come su quella Aosta-Chivasso sulla collocazione dei treni sul secondo anziché sul primo binario... discutemmo sui problemi dei sordi e su tante altre cose, poi arrivarono i maleducati, quelli del per che squadra tifi anziché su che bella o brutta quell'azione.

    RispondiElimina
  23. uigliermo,
    chi spesso non si firma sei tu, quando vuoi dare un finto consenso esterno alle tue deliranti affermazioni. Io resto coerente con l'augurio del mio nick.
    Per l'altro anonimo invece, io so quello che so e nulla più, inoltre sono tutt'altro che baciato dalla fortuna. Cerco di andare avanti per meriti non per calci in culo,per raccomandazione o per restituzione di favori elettorali, come è invece prassi comune dell'uv.
    Se vuoi sapere chi sarebbe gigetto grigetto, dovresti leggere i vecchi post con relativi commenti, ma non è difficile, sforzati dai.......

    RispondiElimina
  24. Uahlim, se c'è un post di insulti (capita in tutti i blog, guarda caso ho citato Guzzanti e Grillo) basta rimuoverlo, oppure se il forum è moderato non pubblicarlo. Il caso del blog di Caveri credo non abbia precedenti, e se lo frequentavi ti ricorderai le reazioni del titolare per semplici critiche politiche che nulla avevano a che fare con gli insulti. L'unico blog di un politico su migliaia che esistono in Italia (pensa a Micciché o a Tabacci, per esempio) che è stato chiuso perché non si facevano più solo domande su come è stato il suo viaggio a Bruxelles o cosa ha provato nel ricevere la legion d'onore. E la dice lunga sul carattere del personaggio, come abbiamo visto il 25 maggio.

    RispondiElimina
  25. subbuteo, io quel forum l'ho frequentato per diversi anni, e la degenerazione l'ho colta... la creme de la creme del pensatoio valdostano che prima frequentava un salotto buono dell'estrema sinistra di maniera chiuso poi dalla "censura fascista rossonera" poi si è ritrovata a bazzicare il forum di Caveri stravolgendone completamente lo spirito. Vedi, per insultare non è necessario usare letteralmente gli insulti. E prima il forum di Caveri era frequentato da gente semplice ed ignorante come il sottoscritto, che non pretendeva nulla dal padrone di casa. Poi sai, se DEVI passare il tempo a censurare o ad esaminare, se il forum da piacere diventa un dovere, allora non ne vale francamente più la pena. E se pure Eddy ha ritenuto indispensabile introdurre la moderazione preventiva, beh, è segno che non è più cosa.
    Comunque anch'io convengo con te che la storia del forum (sia farlo che toglierlo) si sia rivelata controproducente per Caveri.

    RispondiElimina
  26. Alberto Grisero - Aosta9 giugno 2008 16:22

    In ogni caso, sto avendo la riprova che bisogna assolutamente stare all'erta: il regimetto delle banane valdostane, per non dare nell'occhio, cercherà di colpire i propri avversari indirettamente, magari "lavorandoli ai fianchi" (nobile arte democristiana, difficilmente praticabile da certi "caproni" della Valle d'Aosta!)
    Per esempio, come già hanno cercato di fare, tenteranno di coinvolgerli in qualche rissa involontaria o di minare, con patetiche provocazioni, il loro sistema nervoso. L'obiettivo consiste nel fare in modo che, il malcapitato, abbia una reazione che rasenti (o peggio) il Codice Penale, in maniera da poterlo condannare.
    Il mio caso, con la d.ssa Bonaudo, non è stato molto diverso: volevano farmi sborsare quattrini e ci sono riusciti, anche se non c'è stata alcuna provocazione.

    RispondiElimina
  27. Il Grande Orso10 giugno 2008 15:40

    Vi do una mano:

    Ciccetto Grigetto
    Sopra ogni sospetto
    Per non essere eletto
    Non s'è più candidetto.

    Ma sempre il difetto
    Ha l'Andrea negletto
    Di postare, reietto,
    Assiso al gabinetto.

    Ciccetto grigetto,
    Non esser tristetto
    Con il tuo vizietto
    A noi dai diletto.

    Ciaoskij

    RispondiElimina
  28. Che Caveri capisca molto poco di politica oltre che di saper vivere lo dimostra il fatto che neppure due anni or sono sul suo sito diceva che Berlusconi era politicamente finito. Ora abbiamo visto chi è arrivato a fine corsa. Forza Berlusconi!

    RispondiElimina
  29. Alberto Grisero - Aosta16 giugno 2008 16:25

    A livello nazionale, la Sinistra, intesa come Unione prodiana al Governo, si è letteralmente suicidata con un attacco quotidiano, durante i suoi due anni al potere, agli interessi della Borghesia: non ci resta che aspettare che, a livello locale, l'Union Valdotaine faccia altrettanto, possibilmente, senza aspettare il fatidico martedì 1° luglio!

    RispondiElimina
  30. Caro Eddy, seguivo i tuoi interventi in Consiglio con interesse, facevi parte dei consiglieri "attivi", che almeno si meritavano lo stipendio, diciamo cosi'... Non conosco le cordate (se ce ne sono state) all'interno del Pdl, ma credo che la tua non rielezione sia da imputare principalmente alla mancata onda lunga post politiche. In campagna elettorale scrissi sul tuo blogo che ogni proiezione o previsione che prendesse in considerazione i risultati delle politiche 2006 e 2008 sarebbe stata nulla, proprio perchè le regionali le fanno i 35 canidati per lista che vanno a cercar voti su tutto il territorio. I simboli politici, alle regionali, diventano molto relativi. Güste non ha preso i voti da 14.000 unionisti DOC sfegatati, la maggior parte dei voti li ha avuti da persone che con la politica non hanno nulla a che fare. Poi se vogliamo analizzare per "area" il nuovo consiglio possiamo dire che l'unica vincente è quella autonomista, Louvin, Cerise, Bertin e Chatrian fino a qualche anno fa erano iscritti all'UV... Tornando a Eddy sono iper sicuro che avrai tutto da guadagnare dalla tua non rielezione. Finite le commissioni consiliari permanenti, l'aula, riunioni di gruppo, cittadini che ti chiamano per fare interpellanze e mozioni, ritroverai la gioia di una vita tua e dopo un po' di tempo realizzerai quanto ti mancava. Ciao da Sword Beach!
    Philippe Kieffer

    RispondiElimina
  31. Alberto Grisero - Aosta17 giugno 2008 16:04

    Il fatto che ben 28 consiglieri regionali neo-eletti appartengano ai cosiddetti "Partiti localisti autonomisti" e solo 7 ai Partiti Nazionali, pu� voler dire due cose: o che i valdostani sono dei pericolosi sovversivi o che sono dei tontoloni di montagna, ai quali si pu� dare il sale in bocca, dal palmo della mano, come alle capre! Io temo di sapere quale delle due sia la risposta esatta: d'altra parte, il fatto che Philippe Kieffer si qualifichi come Anonimo, salvo poi firmarsi in calce, � indicativo!

    RispondiElimina
  32. Quante sottigliezze Grisero, mi firmo e basta, vuoi anche il codice fiscale? Dura da mandare giù eh? I tuoi partiti nazionali in Valle sono agonizzanti, per non dire morti, ridotti a percentuali ininfluenti, come te. Inchinati alla democrazia e preparati a passare altri cinque anni della tua vita con i partiti localisti autonomisti al governo. Se siamo tontoloni di montagna tu rappresenti la minoranza tra i tontoloni di montagna, cioè il nulla, aggiungerei il "distillato" del nulla. E adesso trituraci gli zebedei con le tue paranoie psichiatriche, continua a fare la vittima, tanto l'urlo del nulla non lo sente nessuno. Schlafst du wohl und träumst du süss!
    Philippe Kieffer
    Sword Beach
    Ouistreham - Calvados - Normandie

    RispondiElimina
  33. alberto grisero - aosta18 giugno 2008 20:39

    Scusi, egregio Philippe Kieffer, parlante tre lingue, la "democrazia" cui dovrei inchinarmi, sarebbe quella vigente nella provincia delle banane vadostane?! Mi preme ricordarle che, un "imprecisato" udtdqhmzqhn di aqtrrnm, dovrebbe assumersi la responsabilità di risarcirmi 2mila Euro, dato che, quando scrivevo sul "Corsivo", egli AVREBBE fatto pressioni sul oqnoqhdszqhn, rhldnmd oheezqh, affinche' non pagasse le mie prestazioni professionali, per le quali ero sotto contratto. Corre anche voce che sia stato sempre lui, a fare pressione rtkkz oqnbtqzsqhbd cdkkz qdotaalhbz, affinche' mi denunciasse, a lhkzmn: ne vogliamo parlare, egregio valdostano verace? A proposito, e' stato lo stesso Caveri, sul People Valdotain, a rivelare che, per lo Stato Italiano, la Valle d'Aosta e' SEMPRE stata una sede punitiva: vogliamo approfondire l'argomento?!

    RispondiElimina
  34. alberto,
    riesci ora a capire perché certi tuoi cmmenti non possono essere pubblicati?

    RispondiElimina
  35. per la serie "non posso passare il tempo a modificare i tuoi commenti".

    RispondiElimina
  36. A parte che di lingue cerco di parlarne quattro, penso che dovresti fare la pace con il mondo, Alberto, guarda che sono serio e non sto sfottendo, vivere con continui rancori verso questo o quello non ci porta da nessuna parte. Nessuno ti obbliga a dimorare in una regione "punitiva", se è veramente questo che pensi la Costituzione ti permette di soggiornare in altre realtà a te più confacenti, senza obbligarti ad imparare il francese e senza farti sopportare un modo di pensare che non accetti. Quello che non puoi pretendere è che l'intera Vallée si adegui al tuo modo di pensare, questo si' che sarebbe non-democratico. Se hai subito dei torti fai bene a perseguire le vie legali per ottenere il risarcimento del torto patito o dei salari non pagati, ma non puoi demonizzare un'intera regione con i suoi abitanti perchè hai litigato con qualcuno o perchè non ti piace ascoltare Montagnes Valdôtaines! Anch'io non sopporto l'Inno di Mameli (che musicalmente parlando è una xxxxxx pazzesca come direbbe Fantozzi) eppure lo ascolto senza farne un dramma. Goditi la vita con positività e lascia perdere tutte ste storie del passato, sono sicuro che ti farà del bene.
    Ciao da Sword Beach
    Philippe Kieffer

    RispondiElimina
  37. Nado de Gressan19 giugno 2008 11:47

    La nuova coppia d'oro della politica n'ci no... Ottoz e Grisero.!

    RispondiElimina
  38. nado,
    non condivido praticamente nessuna delle idee di alberto grisero, ma non vedo perché non dovrebbe essere libero di esprimerle, sinché resta nei limiti della decenza.

    RispondiElimina
  39. Alberto Grisero - Aosta19 giugno 2008 16:01

    Egregio Philippe Kieffer, premesso che, "Fratelli d'Italia", musicalmente parlando, è classificato come "andante con brio" (certo, non ha l'imponenza di altri inni) è il contenuto che conta: Noi Italiani dobbiamo trasmettere, grazie l'Unità dello Stato, la Nostra Astuzia Superiore a quei connazionali che, per mancanza di jodio, nell'aria di montagna, non la posseggono...

    RispondiElimina
  40. Alberto Grisero - Aosta19 giugno 2008 16:09

    Egregio Eddy Ottoz, se mi consente, mi permetto di suggerirle un modo alternativo di passare il tempo: perché non approfitta dei suoi agganci romani (anche se c'entrano solo indirettamente, con la politica) per cercare di modificare la situazione della Valle d'Aosta? Se lei parlasse delle malefatte unioniste ai pezzi grossi del C.O.N.I. essi troverebbero senz'altro modo di "smistare" l'argomento a chi di dovere, riuscendo a creare il dovuto casino nella nostra Regione! Magari è la volta buona che, Bruno Vespa, la reinvita a "Porta a Porta" a 12 anni di distanza...

    RispondiElimina
  41. Caro Sig. Ottoz,
    la sua non rielezione è senz'altro dovuta per gran parte all'ignoranza di un popolo che non ama e quindi non desidera essere rappresentato da personaggi attivi e di valore.La dimostrazione è la rielezione di certo Lattanzi che in 5 anni ha presentato si e no 3 interpellanze (se sono 6 mi sono sbagliato del 100%), nessun disegno di legge ed ha brillato per le sue assenze ai Consigli Regionali.E' molto comodo vivere di due lauti stipendi , prendendone uno a questo modo ...alla faccia del popolo azzurro!
    Lei, solo da questo semplice confronto, dovrebbe uscire moralmente vincitore!
    Se l'etica ha ancora un significato...nell'immaginario collettivo!
    Saluti

    RispondiElimina
  42. anonimo,
    la mia non rielezione è dovuta a 4 fattori:
    1 - non mi sono impegnato abbastanza nella campagna elettorale;
    2 - ho avuto fiducia con chi diceva di avere un accordo con me, negando di averne con altri due o tre;
    3 - ho un carattere di merda e questo non aiuta;
    4 - ho commesso il supremo sacrilegio.
    Direi quindi tranquillamente che la responsabilità della non rielezione, è mia.
    Ti ringrazio per la tua stima, ma in questo gioco non ci sono vincitori morali, al massimo vincitori elettorali.

    RispondiElimina