PRENDRE PARTOUT
METTRE CHEZ-NOUS
____________

18 settembre 2009

l'mtu assassino

Habemus facebook!
Habemus c/panel!
Ravanando nelle trippe della complessa (o meglio, incasinata) configurazione della mia rete, Patrick ha scoperto - fatto non documentato - che, con la nuova Vodafone station (che sto sostituendo a Fastweb), l'MTU va settato ad un valore più basso di quello che si utilizza di solito.
Ora pare tutto ok. Incrocio le dita.

9 commenti:

  1. giancarlo borluzzi20 settembre 2009 12:39

    Tu che tutto sai, mi spieghi un fatto non legato a questo post in senso stretto, ma comunque relativo alle disfunzioni di internet. A lato ho letto del blog di tale luparia; c'era la foto di un noto rifugio con nome però errato. Conoscendo i gestori del rifugio, ho informato della correzione necessaria e fino qui tutto ok. Però mi sono dovuto registrare come account Google, indicando una mail. Come nome dell'autore del post è apparsa la mail, io non potevo firmarmi ... Nulla di drammatico, però è una disfunzione di Google che mi stupisce. Che mi commenti?

    RispondiElimina
  2. Questa lunga assenza va interpretata come stanchezza, lontananza da connessioni web o indisposizione?
    Corrado

    RispondiElimina
  3. Ti do' io la sveglia: Roma o Venezia? :-)

    RispondiElimina
  4. Alberto Grisero - Aosta30 ottobre 2009 17:15

    Egregio Eddy Ottoz, diciamoci la verità: finché c'ero io a rompere i coglioni, questo blog funzionava perché, i miei stimoli, creavano una reazione: da quando ho deciso di farmi gli affari miei, qua sopra, non si batte più un chiodo. Perdoni la presunzione, ma non basta avere delle competenze informatiche, per saper gestire un sito internet...

    RispondiElimina
  5. concordo con l'affermazione finale. Appena avrò notizie di me, riprenderò il mouse in mano.

    RispondiElimina
  6. bruno courthoud08 novembre 2009 19:39

    ciao, grisero, sei ancora vivo?

    RispondiElimina
  7. Alberto Grisero - Aosta09 novembre 2009 17:27

    Mio caro Bruno Courthoud, sono vivo e vegeto e ti seguo, quasi tutti i giorni, su di un blog concorrente (quello di Vincenzo Calì) anche se, ad essere sincero, non sempre, i tuoi interventi, mi hanno convinto (come tu ben sai, in effetti, io sono un discreto nazionalista italiano, e non mi era piaciuto quello che tu avevi scritto, in un post dedicato a Garibaldi).
    In ogni caso, è trascorso più di un anno (era il 14 ottobre 2008) da quando ho deciso di farmi gli affari miei: spero solo che, Eddy Ottoz, riprenda al più presto, la propria attività, in questo sito.
    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  8. Chi ha paura della banda larga?

    RispondiElimina